01 marzo 2007

Radìci ...



... altrimenti detti radicchi.

Foto scattate l'anno scorso, più o meno a gennaio, appena riesumati dall'orto, sotto la neve.

trevisano tardivo


Prima e dopo la cura!

veronese



acci, questo non mi ricordo come si chiama!
A che pro tutto questo? Beh, l'ortoNando, padre amorevole di queste e di tante altre creature orticole che avete potuto ammirare la scorsa estate, si è già armato di vanga e ha iniziato le grandi manovre di primavera. Si, lo so, non è ancora primavera, ma lui ha deciso che è ora.
E se anche voi avete un qualche micropezzettino di terreno coltivabile e avete qualche domanda da rivolgergli ... fatevi sotto! Prometto di tampinarlo fin quando non avrà dato precisa e circostanziata risposta!
Patt

Etichette:

10Commenti:

Blogger mARTa ha detto:

se non sbaglio PAN DI ZUCCHERO....
ciao

01/03/07, 10:37  
Blogger max ha detto:

si anche a me sembra un di zucchero o qualcosa simile.

purtroppo non ho l'orticello, solo due bei vasi sulla finestra con dentro basilico di Pra (l'ho usato per il liquore al basilico che ho postato ieri) e varie pianticelle aromatiche.
l'ortoNando, a tal proprosito, ha qualche consiglio per l'erba cipollina?

ciao e grazie
max
http://lapiccolacasa.blogspot.com

01/03/07, 11:19  
Blogger graziella ha detto:

Noi lo conosciamo come Veronese!
Sempre complimenti all'Ortonando!

01/03/07, 11:47  
Anonymous Patt ha detto:

Marta - mmmhhh ... son mica sicura che sia pan di zucchero, mi pare che sia più verde ... indagherò. Sarà che non è il mio preferito, forse! ;-)
Max - l'ortoNando, acchiappato al volo sulla via dell'orticello, diche che l'erba cipolina non dà particolari problemi: basta un vaso piuttosto grande (la pianta tende ad allargarsi parecchio) e del terriccio per piante verdi. Se però vuoi sapere altro, ri-citofona che lo ri-acchiappo! :-)
Graziella - comare, il dottor Kovac ti fa perdere la trebisonda! Il veronese è quello rosso (foto sopra), io non mi ricordo come si chiama quello biancastro/verdolino (foto sotto)! Ma ti capisco, oooh se ti capsco! ;-p

01/03/07, 13:25  
Blogger Gaia ha detto:

io sono una mangia radicchi in qualsiasi modo, l'insalata "dolce" nn riesco + a mangiarla da che ho scoperto queste chicche variegate o rosso intenso,bbboni in ogni modo bbbboni anche da soli
bbboni e basta!!!

01/03/07, 13:48  
Anonymous Anonimo ha detto:

Che belle insalatine, con il trevisano ci farei un bel risottino
e con le altre un'insalatona mista di sapori e colori, con aggiunta di un pò di noci, una mela verde un pò bruschetta e bun appetito.
L'utima foto sembra lattuga o romana o basiliana. Ciao Mara

01/03/07, 15:41  
Blogger cuochetta ha detto:

Vi aiuto io... è il radicchio variegato di castelFranco!
Tempo fa ho postato una ricettina con quello...
ve la linko
http://diavoloperfornello.blogspot.com/2007/01/radicchio-variegato-di-castelfranco.html

Baci

02/03/07, 09:41  
Anonymous Consy ha detto:

Spettacolo questi radicchi!
Nel nostro orto ne avevo messi troppo pochi e sono già finiti... ma non succederà più :))))
Domani compriamo il decespugliatore e iniziamo a pulire il terreno, appena si asciuga bene partiamo di motozappa :)
Il basilico sta spuntando e ora tocca a prezzemolo, coriandolo e finocchietto.
Baci :)

02/03/07, 20:13  
Blogger ziamaina ha detto:

Ehm... ho aggiunto due foto con fiorellini qui, non è che l'ortoNando può illuminarmi dall'alto delle sue conoscenze in campo vegetale, eh?
"Mistery" non deve morire, anzi, sa perfino fiorire! :-)
Miau e grattini ai ragatti =^_^=

04/03/07, 15:23  
Anonymous Patt ha detto:

Cuochetta, ottima ricetta, grazie :-) ma quello della foto qui sopra non è il Variegato di Castelfranco. Le "Rose di Castello", come le chiamiamo amichevolmente noi intimi ;-), sono una delizia per il palato e per gli occhi, questo qui è un comune ibrido, probabilmente tanto ibrido e tanto comune da non avere neppure un nome!

07/04/07, 08:57  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home