22 febbraio 2007

Rame, mon amour


Quanto è bello il rame! In tutta la casa, ma soprattutto in cucina ha un fascino irresistibile! La polenta fatta nel paiolo di rame sembra avere perfino un'altro sapore!
Ma ... Essì, poi tocca lavare e lucidare!
E io non amo quei prodotti miracolosi che fanno tutto loro e non si sa che c'è dentro.
E allora? Aceto! E sale (e olio di gomito). Le nonne lavavano alla fontana e usavano aceto e farina gialla, ma noi non possiamo intasare lo scarico, chi lo trova poi l'idraulico? Quindi l'azione "grattante" è svolta egregiamente dal sale grosso, strofinato in giro con l'aiuto della spugnetta dei piatti, rigorosamente priva di ogni detersivo. E l'aceto lucida, eccome se lucida! Provate: è proprio come in tv. Prendete un oggetto in rame un po' opaco, passate una spugnetta imbevuta di aceto e vedrete in un attimo la differenza!
Una vigorosa strofinata con sale e aceto, una risciacquata con acqua calda e un'asciugatura immediata e meticolosa renderanno splendente tutto il vostro rame!
Patt

Etichette: ,

5Commenti:

Blogger cannella ha detto:

cara la mia patt, allora sei viva!!! se continui con questi segreti per la casa, corri il rischio di diventare la Martha Stewart italiana!!! GRANDE!!! Mille baci

22/02/07, 12:45  
Blogger cat ha detto:

anche la mia nonna usava farina di polenta e aceto, altro che ciff!
E vogliamo parlare delle marmellate o del caramello cotti nel paiolo di rame? saluti ramati cat

22/02/07, 13:31  
Blogger miss piperita ha detto:

Anch'io amo il rame! Per me è il metallo più bello.

22/02/07, 14:58  
Blogger Daniele ha detto:

interessante...complimenti per l'articolo...

22/02/07, 16:59  
Blogger SenzaPanna ha detto:

bello il rame

23/02/07, 21:47  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home