17 agosto 2006

A quelli di plastica non mancano i petali

Quando finalmente siamo riusciti a cogliere un girasole nell'orto, lo avevano già assaggiato gli uccellini.
Le coccole di rose (inselvatichite, porelle) sporgevano dalla rete di un giardino abbandonato. Le tenevo d'occhio da un po', aspettando il girasole. Oggi ho preso le cesoie e provato a realizzare un vecchio sogno. Questo è un abbinamento che ci è rimasto impresso anni fa. L'abbiamo visto, in versione XXL (girasoli alti un buon metro e ottanta e lunghi rami sottili di rosa canina che gli svettavano intorno) in cima ad una scala monumentale in un castello della Loira, non so più quale ma ricordo che lì aveva sede la scuola di composizione floreale che prepara gli addetti alla decorazione dei castelli e luoghi pubblici francesi. Anziché lo scalone abbiamo ammirato i fiori per diversi minuti. Sono contenta e.... chi se ne importa dei petali mancanti!
Kat

Etichette:

6Commenti:

Anonymous Patt ha detto:

Meravigliosi!!!!!
'ciot

17/08/06, 09:08  
Anonymous Mrs. Bee ha detto:

Che colori questo "girafiore" (i boys lo chiamano così...)! I petali mancanti: tutti noi ne abbiamo qualcuno.....

ciao

17/08/06, 09:42  
Anonymous Paola dei gatti ha detto:

Errore!: i miei gatti riescono a far appassire pure i fiori di seta!
;)

17/08/06, 10:07  
Blogger cannella ha detto:

Ne vuoi uno intero? Fammi un fischio che corro dal cinese!!!!

17/08/06, 11:19  
Blogger cat ha detto:

mi piace molto questa composizione di colori caldi...e poi anche nelle nature morte più belle, dai fiamminghi al caravaggio, l'imperfezione di fiori e frutta donava un senso di verità, cat

17/08/06, 21:50  
Anonymous Paola dei gatti ha detto:

ecco perchè: ho dei gatti fiamminghi! ecco dove si sono reincarnati, soprattutto belfagor!

18/08/06, 16:02  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home