17 novembre 2014

Amate barbe

Se non avete un orto, sarà difficile che le troviate crude. Ma chissà?
Sarà anche difficile che troviate quelle gialle o le bellissime Chioggia, bianche a cerchietti rosa. Ma chissà?

 Crude o cotte (e sottovuoto) che siano, avete mai provato a farle marinare, diciamo almeno un'ora, prima di gustarle, da sole o con una bella scarola croccante? Merita, davvero.

Nulla di più semplice.  Per 4 porzioni servono :
- 3 barbabietole medie
- aceto di mele (noi di Pere Martine)
- aceto balsamico (noi  Pommique, condimento balsamico di mele)
- una puntina di aglio spremuto (facoltativo)
- olio
- sale
- pepe macinato al momento
- a scelta, coriandolo foglie o erba cipollina o prezzemolo o nulla se preferite

Se avete trovato le barbabietole crude, l'ideale sarebbe farle cuocere al vapore. Se piccole e molto fresche ci vorranno 45 minuti (una ventina di minuti in pentola a pressione). Appena manipolabili senza ustionarsi, si pelano e si tagliano a fette o in quarti. Se sono grandi, meglio tagliarle in quarti prima di cuocerle sennò ci vorrà davvero tanto. Se usate barbabietole già cotte, l'unico accorgimento è di asciugarne il sugo con carta cucina. Chi ha la pelle che si macchia facilmente potrebbe avere bisogno di guanti per manipolare le barbabietole, soprattutto cotte. E' vero, macchiare macchiano.
Ora basta mescolare gli ingredienti della marinata che farà poi anche da condimento, versarla sulle barbabietole, mescolare con cura, coprire il recipiente con una pellicola e lasciare a temperatura ambiente. Oltre le due/tre ore, meglio in frigo, avendo cura di riportarle a temperatura ambiente prima di consumarle.

Sarà difficile che vi riesca di trovare fuori dalla Valle d'Aosta sia l'Aceto di Pere Martine che la Pommique della Douce Vallée ma se capita di incontarli, in  qualche gastronomia  o in qualche fiera  non esitate. Qui in valle sono reperibili allo Tsaven, il mercatino di Campagna Amica, seconda domenica del mese (quest'anno anche l'ultima di novembre e tutte le domeniche di dicembre) oppure, tutto l'anno,  alla Cidac e nella nuova sede della Douce Vallée, Località Soleil 18 a Chatillon.
Ebbene sì, ci andava di fare un po' di pubblicità, ecco! Sono prodotti che usiamo pressoché tutti i giorni e ci piacciono molto.
Kat

Etichette: , , ,

0Commenti:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home