25 novembre 2014

Cialde croccanti all'olio, limone e fretta

Un po' cialde, un po' biscotti, piuttosto brutte ma proprio buone, poco dolci, quasi light, 100% vegetali e nondimeno velocissime da fare, di origine provenzale ma scoperte nel libro di un irlandese che vive in Francia. Cosa potrei dire ancora di quest'ultima infornata? Che sono anche versatili, tant'è che ho subito tradito la ricetta di Trish Deseine e che sono perfette da infornare dopo il pane, approfittando del forno già caldo. Una dozzina di minuti e saranno cotte.

Per 4 cialdone* ho usato:
- 150 g di farina, magari integrale (io Farro)
- 4 cucchiai di zucchero scuro (io Mascobado)
- 3 cucchiai di sesamo **
- buccia grattugiata di mezzo limone non trattato o, se preferite, un cucchiaino di semi di finocchio
- 1 cucchiaino di sale
- 1/2 cucchiaino di bicarbonato ***
-  4 cucchiai d'olio e.v.o
-  1 cucchiaio d'aceto di mele
-  30 ml d'acqua gelata 
-  carta forno (indispensabile), rullo e due placche

* Secondo tradizione, queste cialde sono molto rustiche e parecchio grandi. Questa dose di impasto consente di farne 4 di circa  18 x 10. Si possono ovviamente fare più piccole ma inevitabilmente saranno meno veloci da realizzare. 
** Se non piace o siete intolleranti, sostituite il sesamo con quello che gradite, per esempio granella di mandorle o nocciole.
*** Bicarbonato + aceto consentono di sostituire il lievito per torte ma nulla vieta di preferire il lievito, usandone un cucchiaino e lasciando perdere l'aceto.

Se il forno non fosse già caldo, accendetelo subito regolandolo su 200°.
Mescolate tutti gli ingredienti secchi in una ciotola quindi aggiungete l'olio, mescolate con spatola o cucchiaio o nel robot di turno, unite l'acqua e l'aceto e mescolate per amalgamare. Si ottiene un impasto  piuttosto umido. Ungete tre fogli di carta forno e nel mentre ungetevi anche le mani. Dividete l'impasto in 4 palline. Posatene due  su un foglio, coprendo con un altro foglio unto. Spianate col rullo fino ad ottenere due cialdone ovali di un millimetro di spessore. Staccate il foglio superiore e ripetete l'operazione per le altre due palline d'impasto. Togliete definitivamente il foglio superiore e trasferite carta e  cialde sulle teglie. Infornate per 10-12 minuti, ventilato. Conviene stare all'erta. Secondo l'indole del forno e il grado di sottigliezza delle cialde, potrebbero bastare 8-9 minuti. Quando i bordi iniziano a colorare, sono cotte. Finché sono calde sono molto friabili, meglio evitare di toccarle quindi spostatele usando la loro carta forno.
Si mangiano fredde, meglio se in giornata. Oppure si chiudono, appena fredde, in una scatola di latta. Oppure si mettono un minuto (ma proprio solo uno, sennò si bruciano)  nel tostapane per farle tornare croccanti.
Piaciute moltissimo.
Kat

Etichette: , , ,

0Commenti:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home