12 dicembre 2005

Orzotto al Radicchio


Ieri sera faceva freschetto (-8°) e l'orto, da sotto la neve gelata, aveva prodotto ancora qualche pianta di radicchio. E quindi? Quindi orzotto!

Ingredienti:

250 gr orzo perlato
100 gr cipolla (insomma, una cipolla media)
dorata o, meglio, tropea
100 gr pancetta affumicata
200 gr radicchio, trevisano tardivo o veronese, o, se possibile, entrambi
50 gr burro
1 litro abbondante di brodo
sale e pepe quanto basta
formaggio grana a piacere
¼ di litro di vino rosso, ideale il cabernet

Preparazione:

Tritare la cipolla e tagliare la pancetta a cubetti piccolissimi -più o meno come un chicco d'orzo quando è cotto- e far soffriggere a fuoco vivace con quasi tutto il burro. Quando tutto è ben rosolato, aggiungere il radicchio affettato sottilmente, salare poco e lasciar appassire mescolando spesso.
Unire l'orzo, mescolare qualche istante per farlo insaporire e bagnare con il vino caldo. Lasciar evaporare a fuoco forte, poi coprire con il brodo bollente e far cuocere a fiamma molto dolce mescolando spesso. Ci vorrà parecchio, circa un'oretta. Se fosse necessario, aggiungere brodo, sempre ben caldo.
A cottura ultimata, aggiustare di sale e mantecare con il rimanente burro. Servire con abbondante formaggio grattugiato e, se piace, con pepe nero macinato al momento.

Volendo "fare scena", lo si potrebbe servire dentro cestini di formaggio monoporzione, decorati con ciuffetti di radicchio.
Patt

Etichette:

3Commenti:

Anonymous Anonimo ha detto:

Poi ci devi spiegare come si coltiva il radicchio. L'orto con la neve ce l'abbiamo pure noi...
'ciotti. Kat

13/12/05, 08:55  
Blogger gli scribacchini ha detto:

L'ortolano dice: trapiantare il radicchio con la luna calante di luglio. Se non trovi le piantine e vuoi partire dal seme, semina due lune (calanti)prima. Il trapianto va fatto con 25-30 cm di distanza tra una pianta e l'altra. Inutile dire di tenere il terreno libero da erbacce. Poi si prega che nevichi oppure che non geli troppo.;-) Se nevica presto, quando il radicchio è maturo, se ne sta li bello bello e tu te lo raccogli quando vuoi, se invece gela di brutto ... beh allora tocca raccoglierlo e mangiarlo alla svelta! Se vuoi istruzioni per lo sbianchimento quella è un'altra storia.
'ciotti a te! Patt

13/12/05, 22:47  
Anonymous Anonimo ha detto:

Ringrazia per me l'ortolano. Tengo in caldo le istruzioni per l'uso. Baci. K.

14/12/05, 19:20  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home