01 gennaio 2007

Auguri e Buone risoluzioni


Chissà se questa ve l'abbiamo già raccontata?

Un anziano manager di fama internazionale viene invitato a tenere una lezione durante un corso accelerato per giovani dirigenti d’azienda. La tabella di marcia molto stretta gli impone di illustrare in soli 40 minuti un argomento ostico, l’ottimizzazione del tempo.

Arriva in aula in modo assai buffo. In un carrello da supermercato, trasporta alcune “cose”.
La prima che posa sul tavolo è un grande vaso trasparente.
Poi, da un sacchetto, prende alcune grosse pietre che pone delicatamente nel vaso, tante pietre da arrivare fino all’orlo.
- Ditemi, è pieno?
- Si, direi di si, azzarda subito uno “studente”.
Senza rispondere, il conferenziere allunga un braccio verso il carrello, sceglie un altro sacchetto e da questo versa sulle pietre del grande vaso qualche manciata di ghiaia. Scuote il vaso e ne versa un altro po’ e così via.
- Ditemi, è pieno?
- Si, direi di si, azzarda un po’ più esitante un altro “studente”.
Senza rispondere, il conferenziere afferra un terzo sacchetto e da questo versa piano piano un po’ di sabbia nel vaso, poi ancora un po’ e ancora e ancora e ancora...
- Ditemi, è pieno?
- Questa volta direi proprio di si, Professore, lancia una giovane “studentessa”.
Senza rispondere, il conferenziere stappa una bottiglia d’acqua e la versa piano piano nel vaso, fino all’ultima goccia.
- Ora è pieno. Ma, ditemi, qual’è la lezione ?
Gli astanti ormai si aspettano sorprese e tardano a rispondere.
Finché un coraggioso non propone:
- Per quanto piena sia un'agenda, c’è sempre modo di piazzarci ancora qualcosa.
- Questa è una possibile interpretazione. Un'altra sta nel scegliere quali sono per voi le priorità assolute - quelle sono le pietre più grosse - e nel non dimenticarvi di porle nel vaso per prime, sennò non troverete mai il modo di farvele entrare.

Sono trascorsi pressoché 9 minuti dalla sua entrata in aula, l’anziano manager saluta e spingendo il carrello se ne va.

Che il 2007 vi sia lieve! Per questo forse basterebbe che le pietre più grosse non avessero una furiosa tendenza a diventare autentici massi ;-)

5Commenti:

Anonymous graziella72 ha detto:

Auguri di cuore a tutti!

01/01/07, 09:49  
Blogger gli scribacchini ha detto:

Ma grazie! Auguri anche a te! :-)

01/01/07, 10:46  
Anonymous Jazzer ha detto:

Io la sapevo un po' diversa. Tutto uguale fino alla sabbia, ma il mio manager per ultime estraeva due bottiglie di birra e le versava. Morale? Prima scegliere le priorità e poi mettere il resto... e lasciare sempre posto per due bottiglie di birra da bere con gli amici!!!

Idealmente me le bevo con voi. Buon 2007 alla "banda" scribacchina tutta!

01/01/07, 12:45  
Blogger Gourmet ha detto:

Sempre bella!!! ;-D
Grazie di cuore per qs pensiero.. e speriamo che ci siano pochi massi e più sabbia!!
che sia lieve anche per voi!
;-D

01/01/07, 13:30  
Anonymous Paola dei gatti ha detto:

allora dovrei essere un manager perfetto: da buona figlia di farmacista adusa al laboratorio (mio padre è uno di quei farmacisti ormai estinti che "fanno")avrei riempito il vaso in questo modo (è il sistema con cui stipo i libri nei mobili!)

01/01/07, 16:55  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home