12 gennaio 2006

Lasagne fagiolini e maggiorana


Ero a casa in riposo (lavoro domenica) ero solo e, allora... si gioca!
Però da solo non so fare quasi nulla in cucina e allora invento :-)

Ingredienti per 4:
- la sfoglia: 1 uovo e 100g di semola di grano duro
- la bechamel:
25 g di burro
25 g di farina 0 ( quella avevo)
30 cl di latte
un pizzico di sale
noce moscata a piacere
- il condimento:
un po' di formaggio grattugiato (io ho usato: pecorino, parmigiano e ricotta salata).
fagiolini (a occhio)
maggiorana essicata, un cucchiaio

Ho preparato l'impasto per la sfoglia (quello lo so fare) e mentre riposava ho tirato fuori i fagiolini dal congelatore e li ho lessati.
Li ho scolati e tritati grossolanamente (forse troppo grossolanamente) nel frattempo ho messo uno spicchio d'aglio schiacciato in una padella con dell'olio. Ho scaldato sino a quando l'aglio ha cominciato a sfrigolare. Ho spento e lasciato riposare una mezz'ora mentre preparavo e facevo la bechamel (era la prima volta che la facevo tutto da solo, senza Kat che mi versasse il latte lentamente).
A quel punto ho riscaldato nuovamente l'olio e spadellato i fagiolini aggiungendovi abbondate maggiorana secca.
Ho "montato" le lasagne come al solito e... ecco fatto.
Dimenticavo, tirando la spoglia, per accompagnare questo condimento, mi sono fermato alla penultima tacca della macchina per la pasta.
Kat ha gradito e partecipato allo spazzolamento in tandem della teglia da 4 porzioni, facciamo porzioncine, va!
Però, visto che con lei c'è sempre un però, suggerisce un secondo tentativo con fagiolini trattati a mo' di ragù vegetale, cioè tritati più fini ma non in crema con una base di soffritto. Poco "però", in modo che non sappia poi di minestrone. Io ci riprovo. Remy

Etichette:

13Commenti:

Anonymous Patt ha detto:

Riprova, riprova ... e poi spediscimi la mia parte!!! :)))

12/01/06, 21:04  
Anonymous Marì ha detto:

Mmmm... che buone devono essere... approvo il fatto di aver lasciato la pasta un cicinin più spessa, secondo me la "sfogliavelo" è una roba da fighetti... :o)
e concordo con Kat, un baluginar di scalogno - per esempio - ci starebbe proprio bene.
E dici che non sai far nulla, oh uomo meraviglioso (ancorché linguacciuto e malignazzo)?!?
Baci!

13/01/06, 08:41  
Anonymous Kat x Remy ha detto:

Il malignazzo linguacciuto, raggiunto in miniera via telefono, si sta scompisciando. Grazie Stelassa.

13/01/06, 09:14  
Anonymous Remy l'ogb ha detto:

Marì, le lasagne con i fiori di zucca del nonnastro o quelli porri e zucca (credo di Michele) richiedono una sfoglia velo, secondo me. Lo spessore delle sfoglie a seconda dei ripieni o dei condimenti sarebbe un'altro interessante argomento di conversazione.
Io, purtroppo, avevo usato della semola da cuscus, macinata troppo grossa.
(sugli aggettivi attribuitimi sorvolo ma... me li segno).

13/01/06, 19:02  
Anonymous Marì ha detto:

Giusto, Remy. Per quelle di Michele uso anch'io la sfoglia sottile (comprata!). Però le lasagne tradizionali, specie se straricche come quelle della mia mammuccia, stanno bene con la pasta che si sente un po' sotto ai denti... In generale comunque sono di gusti abbastanza rustici (infatti sono pazza di te... hehehe!) e quindi anche nei tortellini o nei ravioli, dove la sottigliezza della pasta viene generalmente ammirata e considerata un valore aggiunto, io dissento. Non mi piace che la pasta sia quasi evanescente, praticamente solo un modo di tenere insieme il ripieno: la voglio MANGIARE!!! Così quando mi capita che mi regalino quelle cosine chic con la pasta impalpabile sono costretta a tuffarle in acqua bollente solo un nanosecondo, per mangiarle volentieri.
(Aspetto a pie' fermo la tua implacabile vendetta per quegli aggettivi e la nuova affermazione)
Baci!

14/01/06, 08:39  
Anonymous Remy ha detto:

Marì, e invece io sono così rustico che t'ignoro :-P
Lasagne comprate tse...

14/01/06, 10:55  
Anonymous nonnogio ha detto:

E' vero che uno che oggi ha fatto anche l'aberrante scelta di comperare un litro di olio extravergine di Oneglia farebbe meglio a stare zitto, ma...
Passino pure le ingenuità polentofaghe ma i caplét e i ravioli con la pasta alta te li mangi te. A meno che non sia una scelta ligure risparmiosa per usare meno ripieno.
aster

14/01/06, 17:21  
Anonymous ilnonno ha detto:

Concordo con Ka per il soffrittino fatto direttamentecon un po' di maggiorana dall'inizio.
ciao
gio

14/01/06, 17:52  
Anonymous Remy ha detto:

Caio Gio' sai cosa ho trovato nel congelatore della mamma? Fiori di zucchini...

14/01/06, 18:47  
Anonymous ilnonno ha detto:

Ecco un buon impegno per l'anno prossimo. Pianta fiori di zucca e di zucchine. Vai tranquillo il consumo te lo garantisco io.
gio

14/01/06, 19:01  
Anonymous Remy ha detto:

Mi dicono che crescono bene solo se abbondantemente irrigati con Serprino

14/01/06, 19:06  
Anonymous ilnonno ha detto:

irrigheremo, irrigheremo.
ciao baci
gio

14/01/06, 19:32  
Anonymous Kat ha detto:

Ma che bella idea hai avuto a passarci a trovare, nonnastro. Avevo nostalgia dei tuoi battibecchi con Marì ;-)

14/01/06, 22:04  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home