10 gennaio 2006

Il tormentone delle minestre



(In bloggese l'avrei dovuto intitolare, il meme delle minestre ma per ora resisto e lo vedo piuttosto come un puzzle, una scodella qui e le altre in molte altre cucine)
Minestre del dopo bagordi di fine anno.
Le trovate ovunque, a casa di Fiordizucca, Lorette, Mercotte , nella cucina di Patt...Mah, quasi quasi, questa sera... ma si, faccio... la minestra della nanna della Nonna Fanny.
Trito una cipolla piccola (o uno scalogno oppure la parte bianca di un porro) e la faccio rosolare piano in un cucchiaio di olio e.v.o. Aggiungo una lattuga romana (o foglie verdi di lattuga capuccio) tagliata a listarelle e dopo qualche minuto un bel tazzone di brodo (a vostra scelta) a testa. Lascio borbottare sul fuoco una ventina di minuti. Passo col magico minipimer e se necessario lego con un cucchiaio raso di Maizena precedentemente diluita in due cucchiai d'acqua o latte freddo (e per i bimbi, un tuorlo d'uovo) e tanto Parmigiano ma è buona anche senza se siete in fase "senza".
Grazie alle proprietà calmanti della lattuga, aiuta a dormire bene.
Per una full immersion nelle zuppe, la schiva ma deliziosa Soupsong.
Nanna! Kat

Etichette: ,

21Commenti:

Anonymous Patt ha detto:

E brava, Kat! Buona la pappa, bella la foto! Smack!

10/01/06, 21:31  
Anonymous Marì ha detto:

Posso portare un ciotolone di riso al latte?!? Dai, me lo mangio tutto io, ma in compagnia. Perché lo so che fa inorridire i più, ma per me è un genere di conforto invernale fantastico.
Il riso al latte è buono, pacioso, confortante, postbagordico, terapia perfetta per combattere influenza, freddo (dentro e fuori di se'), malumore, brucior di stomaco, favorisce il buon riposo notturno e i sogni spensierati dei pupetti...
Uh, che bel calduccio che sento già... o sarà la vostra compagnia?!

11/01/06, 09:21  
Anonymous Kat ha detto:

Si che puoi, eccome! In compagnia, mi sento gà più calduccia anch'io. freddo anche lì al mare ? Qui, questa mattina eravamo a meno 8. A Belluno temo fosse pure peggio :-(
Baciotti. K.

11/01/06, 12:23  
Anonymous Patt ha detto:

'nzomma... frescolino, sì!
Però, però ... stasera riso e latte! Aggiungi un piatto, Marì, che arrivo anch'io! :D
'ciottoni

11/01/06, 15:29  
Anonymous Remy ha detto:

Pat, mi porteresti un po' della tua zuppa? Il riso al latte proprio non mi va giù.
Prima o poi dovremo provare a giocare su quali sono i piatti al femminile e quali al maschile.

11/01/06, 18:50  
Anonymous Patt ha detto:

Veramente la zuppa sarebbe finita ... però (Kat, non ascoltare ;-) ) un catino per te l'ho messo da parte! :D
Ma che hai contro il riso e latte? È, come ben dice Marì, un fantastico scaldatutto: dentro e fuori! Da usarsi a scopo terapeutico, funziona sempre. Oh. :-)
E ora giochiamo pure. Quali sarebbero per te i piatti maschili? E quelli femminili? Òcio che sto affilando le unghie! :-)))

11/01/06, 20:20  
Anonymous Indovina ha detto:

Non c'è niente che non va nel riso al latte ma è da "femminuccie" :-PPP.
Non mi piace tanto, posso avere una minestrina? Per favore? Oppure metto su una pasta e fagioli?

11/01/06, 20:57  
Anonymous a.t. ha detto:

Per uno così la pasta e fagioli non va. Nemmeno la zuppa. Che ne dici di un bel semolino? :-p

11/01/06, 21:05  
Anonymous Kat ha detto:

Cara Anega Tanega. Se "uno così" continua a ridere come in questo momento mi toccherà dormire sul divano.

11/01/06, 22:55  
Anonymous P-a.t. ha detto:

Mai che mi si prenda sul serio. Uff...
;-p

11/01/06, 23:17  
Blogger fiordizucca ha detto:

é proprio periodo di zuppe. ne ho mangiata un'altra giusto oggi e credo che non sará nemmeno l'ultima! ;)
bella questa, la metto in lista d'attesa
fdz

12/01/06, 00:27  
Anonymous Marì ha detto:

A proposito di gusti femminili o maschili (bellissimo argomento... parliamone, dai!) mio padre ha sempre sostenuto che il midollo degli ossobuchi fa orrore a tutte le donne. Con la sola eccezione - per sua disgrazia - della sua unica figliuola, che per il midollo venderebbe la primogenitura...
Sotto sotto penso che i miei si siano separati perché mio padre ha scelto di uscire da una famiglia in cui, con tutta evidenza, il midollo sarebbe stato sempre e per sempre "della bambina"... ma questa è un'altra storia.
Volevo sapere, siore sbribacchinE: a voi il midollo (che a casa chiamiamo MINOLLO in omaggio a Troisi) piace o no?

12/01/06, 08:50  
Blogger gli scribacchini ha detto:

Ciao Fior, grazie della visita! Una scodella dopo l'altra, verrà fuori in bel puzzle di zuppe!

12/01/06, 08:54  
Anonymous Kat ha detto:

Midollo? Slurp! Per fortuna abbiamo un macellaio mooooooolto simpatico sicché non c'è da litigare visto che ci allunga tutte le ossa che vogliamo( alla faccia del colesterolo nostro). A casa però, il midollo era per papà. Baci baci.

12/01/06, 08:57  
Anonymous Anonimo ha detto:

Dimenticavo.... cosa cavolo è un MEME?????
Anonima per vergogna

12/01/06, 10:40  
Anonymous Kat ha detto:

Meme è una di quelle moderne parolacce ( seppur di origine, mi sembra, greca )che consentono di designare di tutto di più. Fai conto che sia l'equivalente elegante di tormentone, una cosa che tutti conoscono o si passano, tipo una barzelletta o vignetta particolarmente bella che si propaga rapidamente da una pesrona all'altra, oppure il ritornello di una canzone che infetta un intero paese o un aneddoto che tutti conoscono. Consiglio verifica e approfondimento su wikipedia.

12/01/06, 11:22  
Blogger fiordizucca ha detto:

absolutely, adoro il midollo. di qualsiasi tipo. :) peccato che qui in inghilterra vendere gli ossobuchi sia vietato, cosí come non si vendono conigli, carne di cavallo e milioni di altre prelibatezze tutte discutibili of course :)

12/01/06, 14:42  
Anonymous Kat ha detto:

Da qualche parte ho la ricetta dell'"os à moelle" (osso con midollo o midollo nell'osso che sia) come si serviva prima che impazzissero le mucche e ora si può nuovamente servire nei bistrot che fanno cucina "canaille", che non è cucina criminale ma in italiano corrisponde pressoché a bettolachic. Consiste, se ben ricordo, nel far lessare brevemente fettone alte due dita di ossa grandi molto midollose quindi passarle al grill e servirle roventi con pane tostato. Io cerco la ricetta per i dettagli, voi (sul continente, sorry Fiordizucca) cercate un macellaio veramente affidabile.

12/01/06, 16:10  
Blogger fiordizucca ha detto:

vorrá dire che un giorno di questi m'inviti a casa tua e me lo prepari Kat :D

13/01/06, 14:56  
Anonymous Kat ha detto:

Affare fatto !

13/01/06, 15:56  
Blogger fiordizucca ha detto:

oppure visto che ti piace tanto il Devon, me ne porti un po' qui :))

13/01/06, 19:46  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home