18 marzo 2006

Altri 7, più piccini


Dunque dunque, oltre all'irrinunciabile già citatissimo rigalimoni, il mio corredo del cuore comprende (da sinistra)
una "maryse", nome francese della spatola lustra ciotole
il cucchiaio forato di plastica inodore (per girare le creme)
la mia adorata pinza di legno ( facilmente reperibile in Francia e Germania, in origine adibita a pescare i cetrioloni dal barattolo) per recuperare le fette di pane che si incastrano nel tostapane senza rischiare di rimanere fulminata
uno spelucchino ( anche quello francese, un autentico rasoio, versione per cuochi del famoso Opinel)
un pennello da pasticciere
una pinza da bucato fruttosa riciclata nella chiusura dei 2647 sacchetti di risofarinapastinasemolinozuccherofecolaspeziecacao sparse in dispensa
un vasetto di yogurt per dosare 99% delle mie ricette da forno
e, al centro, guest star irrininciabile, un tappogatto regalatomi da Muffa/Monica.
Kat

E, adesso, a chi tocca?

4Commenti:

Anonymous Graziella ha detto:

Vedo che non sono l'unica ad aver bisogno di diecimila mollette per i vari sacchetti! Mi sto organizzando con dei bei contenitori in plastica, ma costano una fortuna! Quindi un pò alla volta! Le mollette sono decisamente più economiche!

19/03/06, 08:23  
Anonymous Francesca ha detto:

ti invidio molto il mestolo di plastica bucato inodore per le creme! wow:)

19/03/06, 10:38  
Anonymous kat ha detto:

Ciao bellezze !
Il cucchiaio forato l'ho preso al supermercato. E di melamina e non è un capriccio. Fare una crema inglese che non sappia di ragù non è poco.
La passione per le "mollette da sacchetto" mi è venuta proprio quando ho trovato quelle della foto. C'è anche il modello,ancora più kitsch, a forma di ananassino ;-)

19/03/06, 11:19  
Blogger Juliette Godart ha detto:

Anch'io mi inchino dinanzni al mestolo forato inodore: la crema con sentori di ragù proprio bbbllleahhh!

19/03/06, 14:08  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home