31 maggio 2006

Buon compleanno Walt (Whitman)

Prima la ricetta, poi dirò di te Walt, uno dei pochi, pochissimi autori americani che mi abbiano mai colpita, e tutti quelli che mi hanno colpita (Leonard Cohen e Paul Simon in testa) sono in qualche modo figli tuoi.
Tu amavi profondamente la natura ma chissà se ti piacevano i fiori di sambuco ? Remy, appassionato delle tradizioni dei nativi americani, mi ha detto che in una delle centinaia di lingue delle tribù indiane il sambuco si chiama "albero buono a nulla". Mah... io ci curo febbre e raffreddore, da bambina ci facevo fischietti e da giovane ho imparato dalla Signora Anna ad usarne i fiori per profumare una "torta della nonna".
Per festeggiarti l'ho traformata in muffins, non tanto in omaggio alla tua americanità quanto perché la fretta creativa del mondo che tu cantavi (Urge and urge and urge/Always the procreant urge of the world) centocinquant'anni dopo è diventata un tormento che obbliga a mediare. Magari in modo goloso...



Per 12-14 Muffins gialli ai fiori di sambuco :
· 1 etto di farina gialla fine (meglio ancora polenta fioretto)
· 1 etto di farina bianca
· 1 etto di burro
· 1 etto di zucchero
· 2 uova
· 1/2 bustina di lievito
· 1 tazzina di latte (= 150 ml = un vasetto dello yogurt)
· 3 cucchiai di fiori di sambuco (erboristeria, almeno quelli non sono inquinati)

Tolgo il burro dal frigo.
Metto il latte e i fiori di sambuco in un pentolino. Porto a bollore spegnendo appena prende l'onda. Lascio in infusione. Quando è freddo filtro schiacciando bene i fiori nel colino sennò si tengono loro tutto il latte.
Lavoro il burro ormai morbido con lo zucchero. Unisco le uova poi il lievito, la farina e il latte aromatizzato. Verso nelle formine (imburrate e infarinate se non sono quelle di silicone) e metto in forno a 180° per 20-25 minuti. Faccio raffreddare su una griglia e, se non li mangiamo subito, li chiudo appena freddi in una scatola di latta perché si seccano in fretta.

E ora accenniamo a te, Walt. Forse un giorno gli Scribacchini and friends si inventeranno un compleanno di Walt ...Disney. Chi avesse la ricetta della torta di Nonna Papera si faccia avanti, sarà ben accolto, ma oggi rileggo te, Whitman ( 1819 - 1892) poeta a lungo dimenticato, tornato vagamente alla ribalta quando il tuo O Capitano, mio Capitano divenne il filo conduttore del bellissimo film L'attimo fuggente. Critici illuminati dicono di te che hai aperto la strada al linguaggio poetico dell'America democratica. Io so solo che imparasti ad amare le parole , e le amasti perdutamente, quando a 12 anni ti toccò diventare stampatore. So che amavi la musica e posso dire che la musica ti amò visto che venne ad abitare nei tuoi versi. Versi liberi, come libero fu il tuo profondo legame con la natura, natura umana compresa. Senza barriere di razza o di sesso. E a questo punto basta una data, 1855, quella della prima pubblicazione delle tue Foglie d'erba, per fare di te un precursore da scoprire o riscoprire. Anche se non c'è verso di linkare per bene quanto segue...
http://www.americanpoems.com/poets/waltwhitman

Buon compleanno Walt. Ti festeggerò facendo una passeggiata nel bosco col mio amore. Forse ci vorrà la giaccavento ma poco importa.
Kat

Etichette: ,

10Commenti:

Anonymous Patt ha detto:

Nessun commento, solo un abbraccio!

31/05/06, 07:50  
Blogger Tulip ha detto:

il punto più bello di questo post sai qual è?
quando dici che farai una passeggiata nel bosco con il tuo amore.....

dolcissima KAT!!!!

bacio

31/05/06, 09:24  
Anonymous Graziella ha detto:

Ma quanto siete teneri?
Ogni occasione è buona per amoreggiare!

31/05/06, 17:04  
Anonymous Marì ha detto:

Kat, sei grande
Kat sei Grande
Kat sei GRANDE
Kat, sei Kat.
Detto tutto.

31/05/06, 18:19  
Blogger Kjaretta ha detto:

Non avevo pensato di comprarli in erboristeria, ero rassegnata ad aggiungerli alla lista degli ingredienti introvabili, almeno per me. Meraviglioso il post.

31/05/06, 19:23  
Anonymous Remy ha detto:

Hem, a dire il vero la passeggiata non l'abbiamo poi fatta proprio nel bosco nel bosco, ed abbiamo così scoperto che romantico non è il posto ma l'animo di chi passeggia.
Però non vi dico dove l'abbiamo fatta :-P

31/05/06, 19:42  
Blogger rosso fragola ha detto:

che bellisimi pensieri Kat!
Hai saputo rievoare in un istante uno splendido film, un libro meraviglioso e la passeggiata di due innamorati in un bosco umido e profumato. La magia di un sogno...

31/05/06, 22:15  
Blogger cat ha detto:

sono d'accordo con remy, i luoghi degli amanti devono rimanere segreti! Bellissimo post e golosa la ricetta (grazie del link) saluti golosi cat

31/05/06, 22:34  
Anonymous Kat ha detto:

Felice che vi sia piaciuto. Ancora grazie a Marì per aver compilato la fatidica lista di compleanni. Anche alternandoli, abbiamo scuse per cucinare dolci per i prossimi 30 anni !

01/06/06, 00:20  
Blogger milo ha detto:

questo bellissimo post mi era sfuggito. Grazie Kat.

04/06/06, 12:54  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home