14 maggio 2007

Ho risottato i maccheroni e non mi pento

Ok, lo dico io prima che venga in mente a voi : sono francese e i francesi con la pasta ci azzeccano poco.
Forse, però, proprio perché della perfetta cottura del maccherone non facciamo un mito, ci capita di aprirci più facilmente a nuovi o diversi metodi di cottura. Che la pasta, semi-cotta, si possa, anzi si debba, "tirare" in padella col fumetto di pesce, è cosa ormai nota e la pratichiamo in molti. Che si potesse partire dalla pasta cruda, proprio non lo immaginavo. Finché non mi sono imbattuta, tra le pagine di una rivista francese di cui mi fido quasi ciecamente, in una ricetta che accompagnava e promuoveva il "Pastapot", pentola italianissima (e costosissima, come tutte le bellissime cose di quella marca) che prevede che la pasta venga cotta come il risotto, un mestolo di brodo per volta. Ah... Lessi, rilessi, provai e ... il risultato ci piacque assai. Si, si anche alla componente italica di casa Karemy. Sicché, beccatevi questi "sedani" risottati nel wok!
Visto che questo tipo di cottura è chiaramente derivato dalla cucina orientale (vedi gli spaghetti di riso tuffati da crudi nel wok in due dita di un qualche sughetto) tanto valeva risalire fino alla fonte.

Per due porzioni ho usato :
- i soliti 200 grammi di pasta (di quella marca credo si chiamino "Trivelli"anziché sedani )
- un litro di brodo vegetale ( dado senza lievito in polvere - Rapunzel o Baule volante) e non, come da ricetta, brodo di pollo. A tutto c'è un limite!
- una piccola cipolla
- una piccola carota
- una zucchina
- basilico (secco)
- sesamo lievemente tostato
- olio evo

Ho tagliato le verdure a bastoncini e fatto saltare brevemente nel wok la cipolla e la carota con poco olio. Ho aggiunto un paio di cucchiai d'acqua calda e ho fatto stufare finché non sono state quasi tenere.
(Per i macrobiotici, un banale nituké ;-)
Le ho messe in attesa in una ciotola e ho fatto lo stesso con la zucchina lasciandola parecchio al dente. Tolti dal wok i bastoncini di zucchina, ho versato dentro mezzo litro di brodo e aggiunto la pasta.
Ma no che il wok non va prima lavato! Così si recuperano i succhi di cottura delle verdure, tutto sapore in più.
Il resto del brodo è stato aggiunto, un mestolo per volta, al bisogno.
Qualche minuto prima che la pasta risultasse al dente (diciamo 8, visto che quel formato richiede 12 minuti di cottura) ho aggiunto le verdure alla pasta e aggiustato di sale. A 11 minuti dall'inizio della cottura della pasta, ho spento il wok - il mio è di ghisa e continua a cuocere per un bel po' - aggiunto olio, basilico e sesamo e mescolato bene. Il tempo di trasferire il tutto sul tavolo, era perfetta - cosa che per me francese che non azzecco mai la cottura della pasta ha del miracolo! Con poco olio sembrava conditissima e non assomigliava neanche un po' ad un minestrone. Cosa si può desiderare di più?
Anche il fatto di risparmiare pentola e scolapasta mi è piaciuto parecchio! ;-)

La prossima volta penso che proverò con asparagi verdi. Magari con brodo di pesce, come si è inventato Berso.

Kat

Etichette: ,

10Commenti:

Anonymous Mrs. bee ha detto:

Anche Cat, quando fa la pasta con la zucca, a volte la cuoce come il risotto, nella pentola dove ha già fatto stufare la zucca!

14/05/07, 08:37  
Blogger Lateo ha detto:

Non sono un'amante della pasta nel senso che non ne vado matto, ma confesso che sono un poco scettico su questo sistema di cottura, ma prometto che farò il mio esperimento....

14/05/07, 10:52  
Blogger graziella ha detto:

Mi piace tanto questa preparazione!
Sperimento, sperimento!
Bentornati!

14/05/07, 11:36  
Blogger Gaia ha detto:

Kat, secondo me basta che la pasta sia al dente, poi come la cuoci è sempre un diversivo...ho visto che ultimamente sta prendendo piede la pratica di risottare la pasta, magari ci provo anche io, però con la pasta al mais non è un granchè quella resta sempre un po' collosa!
baciottoli anche allo zio!

14/05/07, 13:54  
Anonymous Anonimo ha detto:

Avevo già sentito, e ho anche provato questo tipo di cottura della pasta, forse non avevo la pentola gusta, non mi era venuta molto bene, ora che ho il wok, la riproverò. Ciao Mara

14/05/07, 14:54  
Anonymous Anonimo ha detto:

Per ragioni di praticità (appunto si evita pentola e scolapasta) capita anche a me di cuocere la pasta corta direttamente nel sugo. In genere faccio in modo che la pasta si unga subito nel fondo a base di olio, cipolla o aglio rosolati e/o polpa di pomodoro - mentre se uso altre verdure tenere, le riservo da parte dopo averle saltate e le aggiungo a fine cottura - poi copro con acqua o brodo vegetale bollente (1/2 l. per 200 g. di pasta e cuocio a fuoco dolce a tegame coperto. Tolgo il coperchio solo per finire la cottura, a fiamma vivace, mescolando ed unendo eventualmente le verdure o gli altri ingredienti. Ne risulta sempre un'ottima pasta con un sughetto invitante. Certo non sono gli spaghetti rilucenti alla napoletana, ma è davvero buona.
Nico

14/05/07, 21:06  
Anonymous Patt ha detto:

Si sa, io sono la presidentessa autoeletta del "comitato pro riduzione pentolame da lavare": miticiiiii, mi avete aperto un mondo!!!!!
:)))

14/05/07, 21:37  
Blogger mae ha detto:

Io adoro la pasta ... ma non avevo mai pensato di cucinarla come il riso.
Adesso mi hai incuriosito .. voglio proprio provare, ma non si rischia di scuocerla?
ciao
Maè

15/05/07, 11:18  
Blogger Scribacchini ha detto:

Bene, bene, felice di aver suscitato la vostra curiosità e pronta a ricevere un lancio di maccheroni se il risultato non vi garba. Col pomodoro, tocca a voi provare.

Mae, immagino che il rischio di ottenere pasta scotta esista se :
- usi pasta di qualità medio bassa
- la fai aspettare in padella.
Va servita e mangiata subito e, come sempre quando si usa il wok, tutti gli ingredienti devono essere pronti all'uso (verdure tagliate, brodo bollente ecc) in modo da non creare tempi morti.
Ribadisco che personalmente ho meno problemi di "scottura" con questo metodo che con quello classico. Devo ancora provare con tipi di pasta diversi (cereali misti, farine integali ecc.)

Cara mrs Bee, grazie per il suggerimento "zuccone". Ci provo di sicuro.
Kat

15/05/07, 11:34  
Anonymous Anonimo ha detto:

Io risotto praticamente tutto anche gli spaghetti ;) Sperimento su qualsiasi piatto questa cottura (tranne quelli a base di pomodoro) un trucco per evitare il troppo amido è sciacquare la pasta prima ;)

Yashin

30/05/07, 13:39  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home