03 giugno 2008

Segale, pecora e boraggine

L'apertura di questo blog ha fatto nascere, a suo tempo, piccole nuove tradizioni nelle case degli Scribacchini. Gli ScribAostani, ad esempio, giocano ad inventarsi una pasta ripiena ad ogni compleanno. Al momento i panzerotti del compleanno di Remy restano insuperati nella nostra hit parade del gusto.
Per l'occasione (questa volta tocca a Kat che oggi di anni ne compie 55), l'orto, bontà sua, tra un rovescio e l'altro, ha fornito una borsata di boraggine. La ricotta di pecora l'avevamo in frigo e, a quanto pare, la farina di segale bianca non vedeva l'ora di tornare in pista.
Fatto sta che i nostri primi agnolotti "quasi col plin" sono venuti proprio buoni. (Per aver gustato quelli veri, col ripieno di tre arrosti ecc ecc.,così saporiti da potersi mangiare senza condimento, sappiamo bene che questi sono tutt'altra misera cosa, ma ci andava di pizzicarli lo stesso, ecco! ;-)


Remy ha impastato
- un etto di farina di segale bianca
- un etto di farina 00
- 2 uova
- un cucchiaio d'olio d'oliva
che ha poi lasciato riposare un oretta in frigo.

Kat ha fatto insaporire in padella , con altrettanta ricotta di pecora una bella tazza di boraggine lessata, strizzata e mixata, con olio evo, uno spicchio d'aglio e tanta noce moscata . Anziché salare ha aggiunto pecorino grattugiato. Siccome la ricotta era un pò grumosa ha mixato nuovamente e quando la miscela si è raffreddata un po' ha aggiunto un uovo sbattuto.


L'impasto di segale bianca non è difficile da stendere, anche a velo. Contrariamente alla farina integrale di segale, una volta cotto non è scivoloso. Vedi alla voce Schlutzer e già che ti trovi passa a salutare l'Archiniere.

E per condirli ? Avevamo fatto, giorni prima, un tentativo poco convincente con olio di noci. Ottimo il sapore ma è così fluido che per condire a sufficienza ne serviva una quantità esagerata. Pensa che ti ripensa, ci siamo ricordati la vellutata molto liquida (il classico roux della béchamel allungato con tanto brodo vegetale) che usa un cuoco a noi caro per condire la pasta da gratinare. Fuori dal fuoco lo abbiamo insaporito con due cucchiai di olio di noci quindi versato sugli agnolotti. Era la soluzione giusta, pasta ben condita e sapore dell'olio di noci bello presente.
Li rifaremo. In fondo, raccogliere la boraggine con l'ombrello ha una sua poesia ;-)

Etichette:

15Commenti:

Blogger miciapallina ha detto:

Katyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyy!
TAnti tanti tantissimi AUGURI bella della Gatteria!
Il tempo passa, ma come il buon vino, tu migliori!
Siamo felici di averti incontrato, felici di passeggiare per la vita con un anima come la tua.... felici di attraversare nuvole di pioggia e pianure assolate..... e prima o poi .... felici di rincontrarci!
nasinasi ronronanti la gatteria al completo (mamma compresa!)

03/06/08, 10:30  
Anonymous Mrs. Bee ha detto:

Ma augurissimi, cara! E già che ci sono, auguri al nuovo PM Lorenzo (Alfonso per gli amici), grande patriota, che per dieci minuti ha deciso di nascere il giorno della Festa della Repubblica e non il giorno della Festa della Kat!!!!!

03/06/08, 14:11  
Blogger Scribacchini ha detto:

Una montagna di auguri al Piccolo Grande Patriota. Che sia una possibile alternativa a PM ?
Auguri anche ai suoi genitori (amici? cognati ? fratelli ?) Kat

03/06/08, 14:26  
Blogger twostella ha detto:

Tanti, tantissimi auguri sinceri per uno squisito Buon Compleanno! Comunque vedo che vi siete attrezzati!!!! Io adoro i ravioli di magro, con la borraggine poi sono un portento (ho sbirciato anche quelli alla mentuccia...). Kat sei una gemellina come il mio babbo e domani gli "facciamo la festa"! Baci

03/06/08, 14:30  
Blogger astrofiammante ha detto:

Auguroniiiii, festeggiare con questa pasta è sicuramente una bella soddisfazione.....braviiii, ciaoo!!

03/06/08, 14:31  
Blogger cuochetta ha detto:

Pssssssss Ehi Katttty!!!
AUGURONI!!!

e clap clap a questi ravolioni...

Anche io ho fatto i ravioli questo fine settimana (ci avrà ispirato il cattivo tempo)... ma c'è stato un piccolo incidente di percorso.. si sono attaccati tra di loro e ho dovuto cuocerli in forno come cannelloni-lasagne insomma UN PASTICCIO!!!!
ma non ditelo in giro mi raccomando!

Un abbraccio speciale
Annina

03/06/08, 14:36  
Blogger Scribacchini ha detto:

Grazie di cuore a tutte!
Annina, col caldiccio umidiccio di questi giorni, ci mancava poco che si agglutinassero i pensieri, quindi era inevitabile che anche i ravioli ;-)

03/06/08, 15:03  
Anonymous Anonimo ha detto:

Tanti auguri affettuosi!
Marì

03/06/08, 20:58  
Blogger Aiuolik ha detto:

Super augurissimi!!!

Ciaooo,
Aiuolik

04/06/08, 00:16  
Blogger Alex e Mari ha detto:

Tanti auguri di tutto cuore! Festeggiare con la pasta ripiena mi sembra un'ottima idea.
Un abbraccio, Alex

04/06/08, 13:53  
Blogger JvH ha detto:

Ho un giorno di ritardo, ma volevo comunque fare i miei auguri!!!

04/06/08, 19:54  
Blogger la sorella bionda ha detto:

Ecco è arrivato il momento,sono mesi che vi leggo,e nel cuore ogni volta,mi lasciate una cosi bella sensazione,una serenità,una pace,che a volte è difficile trovare nella mia caotica Roma.
Siete una coppia piena di poesia,e vi ringrazio di condividerla con noi,spettatori di vite altrui.

Buona serata:)

05/06/08, 00:09  
Blogger Luca&Sabrina ha detto:

Veramente invitante! Sono le 8.30 del mattino e se li avessi davanti ci farei colazione! Anche a noi piace raccogliere erbette qua e là, condividiamo il pensiero che ha una sua poesia! Abbiamo un terrazzo pieno di erbette aromatiche, e di tanto in tanto si va per campi, mai fatto con la pioggia, ma è una bella immagine!
Sabrina&Luca

05/06/08, 08:36  
Blogger milo ha detto:

....be' almeno per quest'anno ho il non invidiabile record degli auguri più ritardatari....

i ravioli: meravigliosi!

un abbraccio a tutti e due

07/06/08, 11:36  
Blogger marinella ha detto:

La borragine con l'ombrello è l'unica cosa che rimarrà nel giardino se continua così, le mie rose sono zuppe e marcite, l'erba che non serve cresce a dismisura, il gelsomino fa fatica a fiorire e non profuma causa alluvione, la sola cosa che sono riuscita a raccogliere un pochino è la camomilla tra un diluvio e l'altro.
In compenso piove sul letto del pargolo!!!

08/06/08, 17:52  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home