24 ottobre 2008

Salone del Gusto - 2° Giorno

Oggi, entrando al salone che iniziamo a conoscere, ci rendiamo conto di non essere visitatori "normali" e il nostro modo di vedere le cose è diverso ma su questo aspetto torneremo in un secondo momento.

Oggi, entrando allo stand della Valle d'Aosta salutiamo Giorgio ed Enzo an tren de tzapoti le cornaille (che stanno scolpendo i giocattoli a forma di mucca). Qualche minuto più tardi Kat sfoderando tutto il suo inglese aveva già venduto una piccolissima mucca ad una piccolissima signora giapponese.


Oggi, cominciamo a svelarvi cosa fa Kat al laboratorio della montagna della nostra regione al quale possiamo invitarvi solo virtualmente perchè le prenotazioni sono chiuse.
Giornalisti ed addetti ai lavori incontrano alcuni testimoni della realtà valdostana, non solo agroalimentare e si confrontano, pungolati da Kat, sulla comunicazione in fatto di prodotti tipici.


Per alleviare il loro duro lavoro i tre giovani somellier (Lorenzo, Cristina e Luigi) hanno proposto:

-Blanc Fripon (un metodo Charmat composto da 65% di Prié blanc e 35% Muller Thurgau) in accompagnamento a 4 modi di presentare la Fontina.


- Metodo Classico4487 (100% Pinot noir vinificato in bianco) con Jambon de Bosses e mela Renetta-


-Cornalin (Autoctono a bacca rossa in purezza) abbinato a Lardo di Arnad castagne al miele e beurro de crama (burro di panna)-


-Enfer d'Arvier (80% Petit rouge 20% uvaggi a bacca rossa) in compagnia della Seupetta de Cogne.


-Fumin (autoctono a bacca rossa) insieme ad un filetto in crosta di erbe aromatiche.


-Chambave Moscato Passito Prieuré (il nome dice tutto) con la fiocca al profumo di génépy (la fiocca è la panna montata).


Valentina e Donatella, due stagiste della Ecole Hotelière hanno assistito lo chef Antonio Salvatore al quale Remy ha carpito la ricetta dello stratosferico filetto.


Rosolare il filetto in forno a 220° assieme a cipolla, sedano e carota che serviranno per il fondo con il quale si farà una riduzione di vino rosso (Fumin) addensato con un roux leggero che formerà la salsa. Ricoprire il filetto con le erbe aromatiche e rimetterlo in forno fino a... con 36 anni di mestiere si capisce quando è cotto premendolo con le dita :-)

Etichette: ,

3Commenti:

Blogger twostella il giardino dei ciliegi ha detto:

Sììì anche io voglio una piccola scultura a forma di mucca!!! I reportage si fanno sempre più gustosi, beh effettivamente è il salone del gusto :-)))), e interessanti! Buon proseguimento

24/10/08, 22:56  
Blogger Alex e Mari ha detto:

Vorrei poter materializzare la foto di quel piattino con lardo e castagne!!!
A.

25/10/08, 05:57  
Blogger marinella ha detto:

Menù veramente speciale e succulento, e non lo dico solo per le foto, io ho avuto l'onore di assaggiarlo!!! E non vi dico i vini! tutto veramente superlativo.
Coraggio siete quasi alla fine dell'impresa, baci.

25/10/08, 22:27  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home