26 aprile 2014

Amate ortiche

Ebbene sì, amiamo le ortiche. Le amiamo al punto da averne un cespuglietto in un angolo dell'orto, tanto coccolato quanto sfruttato. Coccolato perché gode dello stesso trattamento delle altre verdure, sfruttato perché viene cimato ogni volta che tenta di superare i venti centimetri di altezza. Così abbiamo sempre, fresche o in congelatore, cime tenere raccolte prima che diventino amare. Vero è che abbiamo selezionato la varietà piccola, urtica urens o ortica minore, più facile da tenere a bada ma altrettanto saporita di quella grande.
Amiamo le ortiche da prima che diventasse figo buttarle in padella ;-) Solo che ora, quando ne facciamo un sugo per la pasta, non aggiungiamo formaggio. La versione vegana ci è sembrata così buona (e facile) che ve la raccontiamo.
Per due persone servono :
- un paio di guanti di gomma per raccogliere le ortiche e metterle sotto l'acqua.
- un paio di manciate di cime di ortiche
- un cipollotto
- mezzo spicchio d'aglio, fresco in stagione
- una punta di cucchiaino di curcuma
- due o tre cucchiai di pinoli
- olio e.v.o
- sale alle erbe

Buttate il cipollotto, lavato e affettato (anche la parte più tenera delle foglie verdi), e mezzo spicchio d'aglio in padella con un cucchiaio d'olio e lasciateli ammorbidire su fuoco basso. Intanto lavate le ortiche private di eventuali gambi. Una volta bagnate non dovrebbero pungere più. Tagliatele alle bene meglio senza strizzarle e aggiungetele in padella. Se necessario aggiungete un goccio d'acqua calda e lasciate cuocere piano per qualche minuto. Nel frattempo, tostate leggermente i pinoli. Per non bruciarli, basta metterli su fuoco basso in padella asciutta partendo da freddo e... tenerli d'occhio. Visto il costo dei pinoli...
Quando i pinoli sono pronti mettetene da parte una cucchiaiata. Frullate il resto con le verdure della padella, un altro paio di cucchiai d'olio e sale quanto vi aggrada. Se il pesto ottenuto è denso converrà allungarlo con un po' d'acqua. Versatelo nuovamente in padella ma accendete il fuoco per scaldarlo solo quando state per scolare la pasta, in modo da non cuocerlo più.
Versate in padella anche la pasta scolata, fate saltare mezzo minuto, servite cosparso con i pinoli tenuti da parte.
Piaciuto!
Kat

Etichette: , ,

1Commenti:

Blogger francesca ha detto:

Le amiamo anche da me ...la mia bimba grande sono settimane che mi chiede i ravioli...dovro` armarmi di guanti e farmi una passeggiata..
francesca

27/04/14 16:26  

Posta un commento

<< Home