06 febbraio 2006

SONGS COLLECTOR - MEME - n.3: Ancon d'assê


Questo meme- Ce meme- This meme - Diese meme - Este meme

Oggi offre Marì.
Thanks to Marì.
Aujourd'hui c'est Marì qui régale.

Mi è venuta in mente questa canzone dei Buio pesto. Poesia zero! Però piuttosto divertente perché - immaginatelo - è cantata sulle note di Asereje del gruppo Las Ketchup.
Vi 'conto: i Buio Pesto sono un gruppo di rockettari genovesi piuttosto scollacciati e irriverenti (ma molto preparati: il loro leader Massimo Morini, tanto per citare almeno un componente, è il più giovane direttore d'Orchestra del Festival di Sanremo), che impazza soprattutto nelle radio private liguri. Hanno scritto un gran numero di pezzi spesso volgarotti, ma simpatici; hanno collaborato con Lauzi, Baccini, Elio e le Storie Tese; il personaggio di una loro canzone, tal Capitan Baxeicò (Basilico) è una specie di Batman o Superman ligure, che però non sa volare perché è troppo grasso e pesante. Un altro motivo per cui i Buio Pesto sono conosciuti e apprezzati in ambito regionale è che hanno contribuito spesso ad iniziative benefiche. I loro principali cavalli di battaglia sono delle strampalate cover in genovese di brani di successo.

Ancon d'assê
Pe' fâ o pesto comme a Zena, no se pêu sfidâ a fortunn-a, dunque ninte cangiamenti:
baxeicò, pignêu, formaggio, euio, sâ, un po' d'aggio, son i soli e ûnici ingredienti.
Se quarchedun vêu fäse o pesto comme o vêu
o pêu fälo solo a patto che ghe cange tûtto quanto o nomme
Se ghe vêu mette drento e noxi a-o posto de tûtti i pignêu
no l'è ciû vero pesto, ma un gran bulezûmme.
O l'è pesto, o l'è nostro, l'è de Zena…

Ancon d'assê che chi gh'è quarcûn che vêu fâ o pesto sensa drento i pignêu,
ma poi ciamälo pesto proprio o no pêu.
Ancon d'assê che chì gh'è da gente pronta a battise co-i foestê
che voean arrobäne o pesto e passälo pe' o sêu.
Ancon d'assê che chì gh'è 'na commiscion apposta pe' decide se
fâ o pesto feûa da chì se pêu o no se pêu.

Gh'è de ditte che se creddan de puei fâ quello che voean, sensa aveighe de çervello.
Crean, fan, imbelin-nan, bregan, creddan d'ëse onnipotenti, ma fan solo do bordello.
Ma quande poi rompan e cugge a tutta quanta 'na region, se n'assumman liätri tûtte e conseguense,
cangiâ e riçette sensa n'autorizzasion, te porta drïto in tribûnale e poi ti te becchiæ e sentense.
O l'è pesto, o l'è nostro, l'è de Zena……

Ancon d'assê che chi gh'è quarcûn che vêu fâ o pesto sensa drento i pignêu,
ma poi ciamälo pesto proprio o no pêu.
Ancon d'assê che chì gh'è da gente pronta a battise co-i foestê
che voean arrobäne o pesto e passälo pe' o sêu.
Ancon d'assê che chì gh'è 'na commiscion apposta pe' decide se
fâ o pesto feûa da chì se pêu o no se pêu.

Per fortuna
Per fare il pesto come a Genova non si può sfidare la fortuna, quindi niente cambiamenti:
Basilico, pinoli, formaggio, olio, sale e un po' d'aglio sono i soli e unici ingredienti.
Se qualcuno vuol farsi il pesto come vuole, può farlo solo a patto che gli cambi il nome,
se ci vuol mettere dentro le noci al posto di tutti i pinoli, non è più vero pesto ma un gran casino.
E' pesto, è nostro, è di Genova…

Per fortuna che qui c'è qualcuno che vuol fare il pesto senza dentro i pinoli,
ma poi chiamarlo pesto proprio non può.
Per fortuna che qui c'è della gente pronta a vedersela coi forestieri,
che ci vogliono rubare il pesto e poi passarlo per loro.
Per fortuna che qui c'è una commissione apposta per decidere se
fare il pesto fuori di qui si può o non si può.

Ci sono aziende che credono di poter far quello che vogliono senza aver cervello.
Creano, fanno, inventano, combinano, credono d'essere onnipotenti, ma fan solo del casino.
Ma quando poi rompono le palle a tutta quanta una regione, se ne assumono loro tutte le conseguenze.Cambiare le ricette senza un'autorizzazione ti porta dritto in tribunale e poi ti beccherai le sentenze.
E' pesto, è nostro, è di Genova…

Per fortuna che qui c'è qualcuno che vuol fare il pesto senza dentro i pinoli,
ma poi chiamarlo pesto proprio non può.
Per fortuna che qui c'è della gente pronta a vedersela coi forestieri
che ci vogliono rubare il pesto e poi passarlo per loro.
Per fortuna che qui c'è una commissione apposta per decidere se
fare il pesto fuori di qui si può o non si può.

Ciao, baci al pesto (con l'aglio!)
Marì

1Commenti:

Anonymous Patt ha detto:

Marì, sei grande: ora ho il motivetto in testa, e chi lo toglie più? :-D

06/02/06, 10:22  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home