13 aprile 2006

Delizia al limone di Elvira

Trovato da Elvira in una rivista brasiliana di cucina. Preparazione ultra rapida, consistenza umida, morbida e fondente, vogliamo scommettere che di blog in blog, di lingua in lingua, farà il giro del mondo in pochi giorni?
Anziché in tazze, che mi mandano in confusione l'amica "farmacista", ho scelto di misurare le dosi (qui per 4 persone) nel vasetto dello yogurt (130 ml se bello pieno)

Dolce
- 1/3 di vasetto di farina con lievito incorporato
oppure di farina 00 con 1 cucchiaino di lievito
o mezzo cucchiaino di bicarbonato e mezzo di cremor tartaro.
- 1/2 cucchiaino da caffé di sale
- 1/3 di vasetto di fiocchi d’avena piccoli (Quaker o simili)
- ½ vasetto di burro morbido
- 2/3 di vasetto di zucchero
- 2 uova + 1 tuorlo
- 1 limone non trattato
- 1 yogurt sgocciolato

"Bagnaglassa" e decorazione
- 1 limone non trattato tagliato a fettine sottili
- succo di un altro limone (e siamo a quota 3)
- 3 cucchiai di miele

Faccio sgocciolare lo yogurt in un colino foderato di garza (farmacia) per almeno un'ora, meglio due.
Lavo il vasetto che userò come misurino.
Lavo con cura i limoni e li asciugo.
Accendo il forno su 180º.
Mescolo farina, lievito, fiocchi d’avena e sale in una ciotola.
In un’altra sbatto le uova intere e il tuorlo, il burro e lo zucchero finché quest’ultimo sia ben sciolto.
Grattugio la buccia di un limone quindi lo spremo e incorporo succo e buccia alla miscela precedente. Incorporo lo yogurt che sarà diventato una crema densa e infine il mix di fiocchi e farina finché non sia omogeneo.
Verso l’impasto in una forma tonda imburrata. Cuocio in forno per 25-30 minuti.
Quando uso stampi individuali, come in questo caso, bastano 15-20 minuti.
Questo dolce va lasciato intiepidire prima di sformarlo.
La bagnaglassa si ottiene mettendo sul fuoco il succo del secondo limone con il miele e facendo bollire per 2 minuti mescolando. La verso sulla torta spalmandola con una spatola. Decoro con fettine di limone e, seguendo il consiglio di Elvira, servo tiepido o freddo. E la benedico. Elvira, non la torta. O forse entrambe... Kat

ps: c'è per caso qualcuno che non ama i fiocchi d'avena e ha voglia di provare con sola farina? Andranno bene 2/3 di vasetto?

Etichette:

12Commenti:

Blogger Juliette Godart ha detto:

Kat, non riesco a capire i fiocchi d'avena (verso i quali peraltro non nutro alcuna antipatia: servono ad asciugare l'impasto? a dargli una consistenza più frizionante sul palato?

12/04/06, 22:44  
Blogger Elvira ha detto:

Merci, Kat! Cela me fait très plaisir de voir ma petite recette sur ce joli blog, vraiment! :-)

La version tartelettes est vraiment impeccable. Bravo!

12/04/06, 22:56  
Anonymous Kat ha detto:

Jul, proprio perché non convincono del tutto neanche me suggerisco di provare sostituendo con un altro po' di farina. Se provi ci aggiorni sulle dose, pliz?

12/04/06, 23:49  
Anonymous Kat ha detto:

Ciao, Elvira! Felice che la versione Scribacchini ti sia piaciuta! Grazie ancora per la ricetta.

12/04/06, 23:54  
Blogger cannella ha detto:

mamma mamma, appena mi riprendo dalla visione del paninetto di qui sotto, mi metto in moto con questi dolcetti!

13/04/06, 00:17  
Blogger Gloria ha detto:

Mmmmh, buoni e belli, ricettina che penserò magari anche per i giorni delle feste. Simpatica con questa fetta di limone sopra...alternativa lla solita colomba

13/04/06, 10:07  
Blogger Juliette Godart ha detto:

Ah ecco. Prima o poi provo e quando sarà vi aggiornerò senz'altro!

13/04/06, 10:23  
Anonymous Zora ha detto:

un saluto veloce!! che buoni.. anche io scommetto che questi tortini faranno il giro del mondo! quasi quasi li faccio passare per le puglie!

13/04/06, 10:58  
Blogger Tulip ha detto:

...bellini proprio....

ma sucate l'ingoranza....
ma cos'è il cremor tartaro....??



:(

13/04/06, 12:53  
Anonymous Kat ha detto:

Tulip, in due parole il cremor tartaro, abbinato a bicarbonato, è una valida alternativa (in realtà un semplice ritorno all'antico) per chi soffre di intolleranze al lievito chimico "moderno". Si trova in farmacia o nei negozi di prodotti dietetici a prezzi assai diversi da caso a caso.

13/04/06, 13:31  
Blogger Lucia ha detto:

sono bellissimi..
lucia

13/04/06, 15:13  
Anonymous Graziella ha detto:

Il Veneto sarà sicuramente coperto dal giro del mondo di questi dolcetti!! Appena ho un secondo (anzi due ore per far scolare lo yogurt!)sicuramente mi inpegno!!!

13/04/06, 15:20  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home