27 aprile 2006

Il pane lo portiamo noi



Ciabatte (di semola di grano duro) su biga di Remy. Ci sta ancora lavorando quindi per la ricetta toccherà aspettare.
Pagnotta semi integrale (miscela personale di farina zero, integrale fine, semola di grano duro e kamut integrale) con yogurt e poolish di Kat. Se attira basta chiedere .

10Commenti:

Anonymous Francesca ha detto:

attira attira;)
aspettiamo che l'artista finisca di creare :D

27/04/06, 14:53  
Blogger Kjaretta ha detto:

che alchimia di farine! E yogurt? Ho letto bene? ! Brava Kat e bravo Ogb!

27/04/06, 15:32  
Anonymous Kat ha detto:

Si Kja, una parte dei liquidi, circa 1/3, è costituita da yogurt. La miscela "pazza" di farine è nata per caso, mescolando fondi di sacchetti. Però quel pane è stato spazzolato più in fretta di tutti gli altri così, a furia di prove, ho ricostruito le proporzioni:
·150 g di farina Manitoba o zero forte (per sostenere la lievitazione)
·150 g di farina di grano duro (per il sapore e perché il pane si conserva più a lungo)
·150 g di farina di kamut integrale(per il gusto di nocciola)
·150 g di farina integrale di frumento tipo 2 (fine, senza crusca visibile)
·1 cucchiaio di zucchero (magari scuro)
·2 cucchiaini di sale
·mezzo cubetto di lievito di birra
·1 yogurt (125/150 ml)
·250/270 cl di acqua tiepida
·2 cucchiai di olio e.v.o.
E un po' più tempo del solito per far lievitare il tutto perch>é si tratta di un impasto lento.

27/04/06, 16:13  
Blogger cannella ha detto:

E l'imbottitura chi la porta? (perché mi sa che ultimamente tutti vogliamo portare il pane ;))). Vabbè, io porto il samovar, che lo so che vi fa piacere!Baci

27/04/06, 17:28  
Blogger fiordizucca ha detto:

io porto da bere :) miiiiiii che bello questo pane.
baciozzi

27/04/06, 18:11  
Anonymous Remy ha detto:

Canny panino al samovar? NOn dev'essre male, peccato che non ho più i denti di un tempo.
FdZ oggi ho riprovato ma non ci siamo ancora. Sto cercando di unire due ricette con i ricordi di un antico corso dipanifcazione con la Maestra Gennarino. Insomma, portane molto da bere che devo consolarmi e farmi coraggio perhcè riproverò o se riproverò!

27/04/06, 18:43  
Blogger Kjaretta ha detto:

Grazie per le ricette. Le voglio assolutamente provare. Ho un dubbio di altra natura: il samovar cos'e`? Perche` quello che ho a casa io e` un affare russo di metallo che serviva per il the, ma non vedo come possa entrare in un panino!

27/04/06, 18:53  
Blogger gli scribacchini ha detto:

Kja hai poca fantasia e, sopratutto ti sei dimenticata che sono conosciuto come l'ogb :-)
Il samovar di Zukky lo trovi qui: http://zuccherierait.blogspot.com/2006/04/cannellas-bazaar.html
Remy

27/04/06, 20:44  
Anonymous Graziella ha detto:

Visto che dite di avere una casa minuscola, dove le tenete tutte queste farine?
Bello il panone, ma anche la ciabattina è un'ottimo inizio!

28/04/06, 23:19  
Anonymous Kat ha detto:

Graziella, le farine (imbustate sotto vuoto a prova -si spera- di farfalline maledette stanno nel ripostiglio assieme al forno. Quando servono escono da lì assieme poi tornano a nascondersi. Per nostra fortuna la parte non abitabile della casa è grande quasi quanto la casa stessa e consente di riporre un pandemonio. A condizione di avere una vocazione da speleologo e vertebre d'acciaio. Oppure una buona fisioterapista ;-)
Riguardo alla voglia di sperimentare, cosa vuoi, passati i 50, è più confortevole sperimentare in cucina ... Però non dirlo all'ogb, lui è ancora convinto che il posto giusto per sperimentare sia... l'orto.

28/04/06, 23:43  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home