20 luglio 2006

Provviste di sole


Dubito che pensare all'inverno aiuti davvero a sentire meno il caldo ma tant'è... Inoltre queste "provviste" non obbligano ad accendere i fornelli, richiedono solo un po' di pazienza e un angolino libero in congelatore (io so che qualcuno sa che io so che lei sa che proprio a lei penso;-)
Servono :

- parecchio prezzemolo
...............................................................................................................
- un po' di erba cipollina
- un po' di mentuccia
- un po' di santoreggia, dragoncello e maggiorana se le trovate
...............................................................................................................
- parecchio basilico
- pecorino e parmigiano
- pinoli

Col prezzemolo faremo cubetti di trito, con basilico, pinoli e formaggio del pesto quasi pronto, con tutte quante le erbe aromatiche, e qualche altra se la gradite, un trito misto che metterà un po' di sole nella vostra cucina invernale, in particolare se vi piace il "pane condito" o "conza" che sia.
Perché non diventi un lavoro lungo e fastidioso serve anche un robot che triti il tutto al posto vostro. In tre volte. Se applicate la sequenza che segue, senza neppure aver bisogno di lavarlo tra un erba e l'altra. Mica per pigrizia. Per preservare al massimo gli aromi è meglio lavorare in fretta.

Si inizia dal prezzemolo, velocemente lavato, accuratamente sgrondato e asciugato delicatamente in un telo ( meglio se lavato con sapone di Marsiglia che non lascia profumo di detersivo) .
Quando è tritato bello fine versatelo in una vaschetta di plastica per il ghiaccio pressandolo bene con un cucchiaio in modo da ottenere cubetti compatti. Infilate in congelatore e quando sono gelati staccateli e chiudeteli in una scatola ermetica.

Il secondo round prevede parti uguali di prezzemolo, basilico e erba cipollina, qualche rametto degli altri odori disponibili e un rametto di mentuccia, al massimo due sennò rischia di dominare.
In questo caso conviene lavorare rapidamente in modo che il basilico non faccia in tempo ad annerire. Metto questo trito in una vaschetta, lo surgelo immediatamente e quando ne ho bisogno ne prelevo piccole quantità grattando con una forchetta.

Terzo round, il pesto, al quale mancheranno solo l'aglio (che in congelatore diventa forte) e l'olio.
Se tritato assieme a pinoli e formaggio il basilico non annerisce.

Mentre toglievo gambi e staccavo foglie mi è tornato in mente un episodio raccontatomi dall'amica Manu. Lei abita in media montagna, ha un orto grande e un frutteto e mette via verdure per l'inverno, marmellate, frutta sciroppata... Un giorno d'estate vennero a trovarla amici sudmericani di passaggio in Italia. Visitarono la sua casa con entusiamo ma uscendo dalla cantina lei li vide perplessi e ne chiese il motivo. Non capivano... il perché di quelle "provviste".
Lei spiegò che servivano per l'inverno, quando sotto la neve non cresce nulla. Li vide letteralmente impallidire. "Meglio un paese dove abbiamo poco ma la terra da frutti tutto l'anno", finirono col dire.

Io amo le stagioni e cerco di rispettarle evitando di mangiare fragole a Natale e castagne a maggio ma, quando l'inverno gioca sporco, un po' di conza (pan grattato, erbe aromatiche, aglio se gradito, olio evo) sul cibo mi fa da antidepressivo. E mettiamoci anche un po' di pomodori secchi, va!
Kat

Etichette: , ,

3Commenti:

Blogger Kjaretta ha detto:

Quando ero piccola i miei nonni avevano un grandissimo orto dato che vendevano la verdura al mercato. In estate mi ricordo il tripudio di pomodori, coste e melanzane: una meraviglia. Poi a settembre si faceva la salsa di pomodoro da mettere via per l'inverno. Ora l'orto non c'e` piu`; ma i grandi vasi di erbe aromatiche non mancano e cosi` si mettono "al sicuro nel congelatore" il pesto e gli aromi che ravviveranno i piatti invernali.

20/07/06, 19:19  
Blogger cannella ha detto:

L'aglio in congelatore diventa forte? Più forte? Ed io che lo congelavo per annientarlo...Corro a scongelare!!!

20/07/06, 20:05  
Anonymous Remy ha detto:

Kja peccato non aver rileaato l'attività dei nonni, varesti avuto tanta boraggine da sotterrarmi. Scherzi a parte, l'ortolano è proprio un mestiere che farei volentieri, non fosse così difficile.
Canny mi sa che l'unica soluzione sia... mangiarlo anche tu.

20/07/06, 20:11  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home