02 agosto 2006

Ciabatta su biga

Per assecondare la nuova passione di Cannella per le lievitazioni lente ho voluto giocare con questa ricetta presa, come sempre, da Gennarino.
Però, l'originale prevede 18 - 20 ore di lievitazione a 18° e, in questa stagione, neanche Adi, su nel lontano nord, riesce a scovare un posto dove far lievitare la biga a quella temperatura. La sfida era interessante e mi sono lanciato. Ho provato a fare 12 ore di lievitazione in frigo e 4 a temperatura ambiente (28° - 30°). Per il resto ho seguito la ricetta originale e... niente male.
Remy

6Commenti:

Blogger danielad ha detto:

le lievitazioni lunghe con poco lievito sono la mia passione :-))

02/08/06, 08:57  
Anonymous Graziella ha detto:

E bravo Remy! Ma la biga dov'è? :-)

02/08/06, 09:54  
Blogger Gab ha detto:

Il pane fatto in casa è tutto un'altra cosa ;-)

02/08/06, 17:24  
Anonymous Remy ha detto:

DanielaLievitazioni lunghe sono un gioco bellissimo di suo senza tener conto della enorme differenza di sapore, specialmente su pizze e focacce. La ciabatta ha il solo problema che non si conserva e conviene non farne molta. Al limite la carichi su una biga espresso e la mandi agli amici nevvero Grazzy?.
Gab ecchedire dei taralli fatti in casa? ma, vista la tua attuale situazione alimentare meglio non infierire.

02/08/06, 18:15  
Blogger fiordizucca ha detto:

che bello questo pane. lo metto in lista d'attesa. :) baci

02/08/06, 23:30  
Anonymous Anonimo ha detto:

Che bella ciabatta, devo provarla!!

02/12/06, 15:03  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home