05 ottobre 2006

Tagliatelle ai porcini


E’ trascorso un altro anno e non potete neanche lontanamente immaginare la sensazione di felicità che mi pervade quando ne scovo uno… ogni anno la stessa storia. A mente serena mi dico: tu non sei normale! Sarà, ma per me è un momento di tale gioia e appagamento che le parole non possono raccontare.


Passata l’ebbrezza il mio pensiero corre veloce alla cucina. Ho deciso: stasera tagliatelle…

Ingredienti per 4 persone
300 g tagliatelle
500 g porcini
4 denti d'aglio
40 g lardo di d’Arnad
5 cucchiai di olio evo
½ bicchiere di vino bianco secco
1 peperoncino rosso fresco
1 mazzetto di prezzemolo


Preparazione
Pulite delicatamente i porcini da eventuali residui terrosi aiutandovi con un coltellino ed una pezzuola di cotone leggermente inumidita. Tagliateli poi non troppo finemente. Mettete in padella i 4 denti d’aglio interi, il lardo tagliato a fiammifero, l’olio evo ed il peperoncino tagliato e privato dei semi. Quando il soffritto sarà pronto togliete l’aglio, unite i funghi e, a fuoco allegro, attendete che evapori tutta l’acqua di vegetazione. Sfumate con il vino bianco e proseguite la cottura. Nel frattempo lessate le tagliatelle in abbondante acqua salata, scolatele molto al dente, e proseguite la cottura facendole saltare in padella con i funghi (aiutatevi con dell’acqua di pasta). Spolverizzate con prezzemolo tritato e servite immediatamente su piatti caldi.
Lio

Etichette: , ,

13Commenti:

Anonymous Patt ha detto:

Sublime!
:-)

05/10/06, 08:21  
Anonymous Anonimo ha detto:

Mmmmhhh, mi sembra di sentirne il profumo, i porcini poi sono cosi buoni. ho l'acquolina in bocca.
Ciao Mara

05/10/06, 09:37  
Blogger Gracianne ha detto:

Superbe!

05/10/06, 10:40  
Anonymous Consy ha detto:

Che invidia :)

05/10/06, 11:05  
Anonymous Kat ha detto:

A parte la bellezza di quei funghi e la gioia di condividere la tua gioia, che gusto cucinare a "fuoco allegro"!!!

05/10/06, 13:43  
Blogger cybergatto ha detto:

ebbbbravi!

la mia genitrice (altresì detta Mamma) ieri è andata in posta portandosi dietro un chilo, ripeto CHILO, di porcini e...li ha bellamente dimenticati li. Inutile dire che non li ha più ritrovati....sgrunt!

05/10/06, 14:21  
Blogger LaCuocaRossa ha detto:

mamma mia il fungo porcino mi ricorda moltissimo un autunno il liguria...ero li per lavoro, ma tutto il tempo libero lo passavo per sagre nell'entroterra...

05/10/06, 14:45  
Anonymous Jazzer ha detto:

massima goduria!

05/10/06, 17:24  
Blogger cannella ha detto:

Non mi viene altra cosa in mente (e in bocca), che il mio commento classico in questi casi:sesso, libidine & perversione 'sti porcini (e scende lacrimuccia nostalgica). ¡¡Hasta luego,Lio!!

05/10/06, 19:13  
Anonymous briciolanellatte ha detto:

Potrei anche uccidere per un piatto così ,-)

05/10/06, 19:17  
Blogger PiB ha detto:

ora essendo nel mezzo dei campi di mais e soya del midwest la visione di un porcino suscina in me grugniti animaleschi!!!!

05/10/06, 20:55  
Anonymous Paola dei gatti ha detto:

noi ci siamo consolati con le scaloppe al marsala e lepiota procera (mazze da tamburo)che ellia ha trovato portando a spasso i cani. niente di paragonabile ai porici, ma è quel che passa il convento! però ad aprile ha in progetto una spedizione a spugnole ed asparagi selvatici per la zuppa!se trova la materia prima ve la fotografo! :P

05/10/06, 22:19  
Anonymous Lionello ha detto:

Paola quando parli di Lepiota Procera abbi un po' di rispetto... scherzo naturalmente! guarda che son buonissime... devo avere da qualche parte una ricettuzza di mazze & prataioli... quasi, quasi, se vi intriga fra qualche giorno...

06/10/06, 19:46  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home