05 ottobre 2007

Cosa significa técia

Non abbiamo l'abitudine di commentare le chiavi di ricerca usate da chi capita nel nostro blog per caso, se non per sbaglio. Forse perché da noi, caso vuole, arrivano pochi cercatori di Piselli Sbalorditivi.
A dir vero, soprattutto perché ci manca il tempo di leggere prima di svuotare la casella.
Un rapidissimo sorvolo conferma che la crema catalana (ma quanta se ne mangia in Italia???) resta stabilmente in testa, in compagnia dei pancakes (di Yvan) e dell'orzotto (di Patt ;-)
Però, sempre per caso, ci è caduto l'occhio su questa ricerca: "cosa vuol dire técia ?" originata da un PC di lingua tedesca.
Così ci siamo messi a riflettere. E siamo arrivati alla solita conclusione: siamo felici che chi lascia commenti da noi non usi l'essemmessese,(ekkekavolo!), continueremo a scrivere nel miglior italiano possibile, ma alle coloriture dei nostri dialetti non ci sembra proprio il caso di rinunciare. Se qualcosa vi sfugge e vi interessa capire, ce lo chiedete, vero?

Se per caso ripassi da qui, caro internauta germanofono, ecco a te... una técia.


I sacri testi dicono che idealmente dovrebbe essere di terracotta. Dicono anche cose che per veneti e friulani sono ovvie, cioè che técia designa sia il tegame stesso che un tipo di preparazione che prevede una cottura in tegame, a fuoco lento, né arrosto, né lesso.
La foto della técia piena tocca a Patt, quando avrà tempo, ovviamente lasciando attaccare un pochino il fondo come tradizione vuole.

Etichette:

12Commenti:

Blogger Lory ha detto:

Buongiorno!
Io raschiavo sempre il fondo della "tècia" in terracotta di mia nonna,lei ci cucinava pasta e fagioli (e quanto mi piaceva:-)) e oggi anch'io,però nn faccio attaccare nulla altrimenti,il NASO Beppe,direbbe che sa di bruciato ;-(

05/10/07, 08:53  
Blogger Alex e Mari ha detto:

Giuro, non sono stata io!!!!
;-) Alex

05/10/07, 09:26  
Anonymous Mrs. Bee ha detto:

Possiamo anche lanciare un dibbbbattito sulle differenze ontologiche fra il concetto di "tecia" e quello di "pignata".....Scheeerzo!!!!

05/10/07, 09:36  
Blogger Scribacchini ha detto:

Cara Ape, lancia, lancia.
Pignatta (per me con due t) era proprio la parola che cercavo! sarà che in questi giorni c'è poco tempo per spignatar...
Kat

05/10/07, 10:21  
Anonymous Mrs. bee ha detto:

Ah, guarda, io ieri sera ho toccato il livello più basso: assente giustificato Cat, alle sei e mezza (amici del sud, non inorridite, vi prego), ho portato i boys a mangiare la pizza e alle sette avevamo finito....
Ma prometto di riprendermi nel fine settimana.....

05/10/07, 11:46  
Blogger Scribacchini ha detto:

Mrs Bee, gli amici dell'Estremo Ovest capiscono benissimo ;-)

05/10/07, 11:55  
Blogger max - la piccola casa ha detto:

oh finalmente un'ottima ricetta per la crema catalana!!! domani la preparo di sicuro!

05/10/07, 11:59  
Anonymous Mrs. Bee ha detto:

A proposito: dove è sparita la Patt?

05/10/07, 20:01  
Blogger Scribacchini ha detto:

La Patt? Ma in fondo ad una técia, ovviamente :-)
Remy

05/10/07, 22:48  
Blogger Imma ha detto:

Patt allora se vuoi riempire come si deve la tecia, dovresti fare il ragu' secondo tutti i canoni di Eduard De Filippo...

05/10/07, 23:55  
Blogger Scribacchini ha detto:

Imma, ti prendiamo in parola. Appena incontriamo il macellaio giusto, o ad est o ad Ovest, si provvede. la ricetta ce l'abbiamo ;-)

06/10/07, 08:03  
Anonymous Patt ha detto:

Mia cara Bee, la Patt è scomparsa, fagocitata dalle malnate scartoffie!
E oramai non distingue più una tecia da una pignata! ;-)))

06/10/07, 23:05  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home