24 novembre 2009

La Salsa Cherboroise - Meme burlone


L'antefatto qui tra i commenti a una fantastica fettunta di Gaia/Profumo di mamma:

Blogger La Gaia Celiaca ha detto...

ma com'è la fettunta con l'olio nuovo piccante al punto giusto? 'na squisitezza!

bel piatto cara omonima, e concordo, questa sì che è classe. se la mangiamo leccandoci i baffi, la fettunta, dobbiamo anche postarla.
mica si può vivere solo di sformatino di panpanocchie con dadolata di verdure dell'orto su un velo di salsa cherboroise.... epperfortuna!

16 novembre 2009 21.56

Blogger La Gaia Celiaca ha detto...

p.s. giuro che se arriva qualcuno che posta la ricetta della salsa cherboroise, mi ritiro in buon ordine :-)

16 novembre 2009 21.57

LaGaia ci ha inconsapevolmente lanciato una sfida. E noi, come sempre un po' folli e vagabondi nonché animati da una forma generazionale di divino scontento, l'abbiamo raccolta.
Diamo qui inizio alla cerca. Dovesse mai esistere una salsa cherboroise la troveremo e se non esiste la inventeremo e, chissà, altri insieme a noi, ognuno la sua, rustica o raffinata o rusticamente raffinata, semplicissima o di vertiginosa complessità, per condire o accompagnare la pasta o le verdure, il pesce lesso o frittelle di Pera Madernassa, il formaggio o il pandoro, passata o - come si usa in Sud e Centro America - a dadini, non ci sono limiti purché sia di comprovata bontà.
Come provarne la bontà? Autocertificando che la salsa cherboroise da voi elaborata e proposta
è stata da voi (e magari da altri due o tre ;-) assaporata.

Voilà! Se vi va di farne un gioco, iniziate a rimestare! Siccome non c'è nulla da vincere né nulla da promuovere non c'è data limite per pubblicare, solo l'invito ad avvisare.

P.S. : per ringraziare Gaia della sana risata che ci ha procurato quel suo commento, noi cercheremo di elaborare una Cherboroise gluten-free. Ecco, volendo mettere un'unica regola a questo gioco potrebbe essere quella, in modo che le possa assaggiare tutte.

Etichette: ,

11Commenti:

Blogger Gaia ha detto:

Ecco, ecco.
Allora mi metto all'opera.
Gugol per ora non e' stato di grande aiuto, ma ancora non mi arrendo!
Qualcosa di cherboroise tirerò fuori per la mia omonima!!

;-)

24/11/09, 10:24  
Blogger La Gaia Celiaca ha detto:

sai quando hai la sensazione di aver generato un mostro... ecco, è un po' quella...

sono in realtà commossa che l'ironia sia stata colta, io neo-food-blogger intimidita, ma a volte un pochino anche infastidita, dalle cose ricercatissime e sofisticatissme che spesso vedo in giro.

quindi all'opera, vai con la salsa cherboroise, sto cercando di pensare che sapore potrebbe avere una salsa con questo nome...

abbiamo un po' di tempo, vero? in queste due settimane sono travolta dai consigli di classe e più che una pasta al pomodoro non riesco a produre!

LaGaia :-)

24/11/09, 15:04  
Blogger La Gaia Celiaca ha detto:

p.s. troppo facile cara mamma profumata... con avevo googlato anch'io l'altro giorno, ma di salse cherboroise neppure l'ombra!!!!

24/11/09, 15:07  
Blogger Scribacchini ha detto:

;-))))))))
'spetta che guardo nella palla di vetro............... No, nessun mostro. In compenso vedo una creatura polimorfa, questo sì e una bella giostra di colori ;-)
Sai quanto possiamo sbizzarrirci se giochiamo fino in fondo e ci inventiamo anche i natali, umili o prestigiosi che siano, delle nostre salsine?! (Qui stiamo già spulciando i carteggi di certo Valentin Cherboroise, esploratore dell'ottocento che però è in strenua competizione con un Capitaine Cherboroise, nato in Normandia ma emigrato in Québec alla fine del 700... ;-)
Che si giochi in 3 o in 33, c'è tempo. Dovesse ben anche portarla la befana, sta pur certa che non la perdiamo di vista la tua cherboroise.
Bacio. Kat

24/11/09, 15:49  
Blogger miciapallina ha detto:

pss pss.... ho rubato una delle vostre foto per fare un post....
non è un post allegro quindi lasciate perdere, ma io avevo bisogno di scriverlo... adesso posso andare avanti.
Nel prossimo post lo dico però che la foto è vostra
croce sul cuore e prometto
nasinasi

24/11/09, 18:00  
Blogger cannella ha detto:

Ma cosa andate a cercare l'emigrante settecentesco del Québec..la cherboroise è la versione copiata spudoratamente dai francesi della salsina per l'arrosto classico inventata dal solesinese Ugo Fetta e nota universalmente (eccetto in Francia, che, come dice Albi, ¡Son franceses! ;-PPP) col nome di "tocín". E del tocín io ne produco a litri tutte le settimane...lo devo anche postare??
O sssignore benedéto!

24/11/09, 18:16  
Blogger Scribacchini ha detto:

sì, Canny, devi. Devi assolutamente ;-) Smack. Kat

24/11/09, 18:20  
Blogger Mão na Massa ha detto:

tão bom :)

27/11/09, 00:57  
Blogger anna ha detto:

Non ho capito molto...devo fare una salsa che si chiama cherboroise, in sostanza me la devo inventare??? Gluten free ovviamente:D
baciz

30/11/09, 23:56  
Blogger Scribacchini ha detto:

Ma ciao Anna!
Hai ragione, sono stata un po' criptica, magari rilancerò questa cosa in modo più leggibile.
Sì, si tratta di inventarsi una salsa, dolce o salata a tua scelta e possibilmente gluten free e proporla come "la mia Cherboroise" o "la Cherboroise come la conosco io".
Con tutta calma e, siccome è un meme burlone, con la massima libertà di giocare o meno ad inventarsi strani natali per questa mitica salsa.
Aspettiamo fiduciosi le tue personali invenzioni ;-)
Smack. Kat

01/12/09, 09:22  
Blogger La Gaia Celiaca ha detto:

ecchime...
meglio tardi che mai!
http://lagaiaceliaca.blogspot.com/2009/12/mesdames-messieurs-voici-la-sauce.html

28/12/09, 10:50  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home