22 dicembre 2014

Ananas in padella

Che serve una padella lo dice già il titolo. Meglio bella grande col fondo spesso ma non necessariamente antiaderente.
Gli altri ingredienti sono :
- Ananas fresco tagliato a fette molto sottili
- Sciroppo d'agave
- Rum o Maraschino o altro liquore di vostra scelta o nessun liquore se a tavola ci sono bambini
- Margarina 100% vegetale (io, Rapunzel) o Burro se non siete vegani

Le fette di ananas, liberate con cura della buccia e divise a quarti si mettono a marinare in un recipiente con sciroppo d'agave e liquore e, pochi minuti prima di servire il dessert, si fanno semplicemente dorare in padella con poca margarina aggiungendo la marinata alla fine.
Attenzione a possibili fiammate quando si versa il liquore e a sorvegliare la cottura per fermare in tempo la doratura. Prevedete di dover fare due o tre spadellate successive se siete più di 4.
Prevedete anche un'ora o più a marinare ma se proprio vi dimenticate verrà piuttosto buono lo stesso.
Le dosi? Dipende dal numero di commensali ma soprattutto dai vostri gusti. Noi abbiamo usato poco sciroppo e pochissima margarina e non ne abbiamo aggiunto per deglassare la padella.
Questo dessert d'emergenza da servire tiepido  va molto d'accordo col pandoro (magari lievemente tostato, magari tagliato a dadini e servito a mò di crostini), col gelato (al cocco se volete strafare sul fronte esotico) o, suggerisce Remy, con una crema inglese. Io attraverso una fase molto sobria e me lo mangio da solo, ecco.
Più sobrie ancora le mele in padella ma il periodo festivo mi consente appena di citarle ;-)
Piaciuto!
Kat

Etichette: , , , ,

0Commenti:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home