01 febbraio 2015

Limoni speziati

Nel capitolo dedicato ai condimenti di Jerusalem, Ottolenghi e Tamimi  propongono due ricette di limoni in conserva, una classica (limoni interi in salamoia) che richiede una macerazione di 4 settimane e una rapida con limoni a fette e solo 24 ore d'attesa prima di poterli usare. Ho provato quest'ultima, più o meno mezza dose, e siccome è venuta proprio bene ve la racconto.

Per un vasetto da 220 ml ho usato :
- 2 limoni non trattati di medie dimensioni
- il succo di un altro limone (piccolo)
- 25 g di zucchero a grana fine
- 1/4 di cucchiaio di sale marino grezzo (grosso)
- 1/2 spicchio d'aglio
- 1/2 cucchiaino di paprika dolce
- la punta di un cucchiaino di cumino macinato
- la punta di un cucchiaino di curcuma macinata
- un pezzetto di peperoncino

I limoni, spazzolati con cura sotto l'acqua e ben asciugati, si tagliano a metà per lungo quindi a fettine  più sottili possibile e si mettono in una ciotola abbastanza grande da poterli poi girare comodamente.
Per preparare l'intruglio speziato, soprattutto se in casa manca lo zucchero a grana fine, la cosa più semplice è cacciare tutto quanto, tranne l'aglio e il succo di limone, in un macinino e mixare  fino ad ottenere una polvere bruna che si versa in una ciotolina. Sennò, ecco un ottima occasione per tirare fuori il mortaio.
Ora basterà aggiungere l'aglio spremuto e il succo di limone e mescolare bene prima di versare la bagna ottenuta sulle fette di limone.
A questo punto l'ideale è infilare le mani nella ciotola e mescolare con ardore perché i limoni siano ben coperti dall'intruglio speziato. Si copre la ciotola con l'eventuale coperchio o con della pellicola e si ripone in frigo per tutta la notte.
L'indomani i limoni speziati e la loro bagna si trasferiscono in un barattolo di vetro sterilizzato e si ripongono nuovamente in frigo dove si conservano, dicono gli autori, per due settimane.


E ora cosa ci faccio? Direi di iniziare con una Tajine di Patate e Olive Taggiasche. Però devo ancora metterla sul fuoco quindi ve la racconto poi. O poipoi, secondo l'umore e l'appetito.
Kat

Etichette: , ,

1Commenti:

Blogger marinella ha detto:

da provare assolutamente. Grazie e baci ad entrambi ;)

02/02/15, 13:51  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home