09 maggio 2006

Buon compleanno James (Matthew Barrie)


Caro James
Vogliamo scommettere che sono in parecchi a chiedersi "E chi sarà mai questo J.M. Barrie?"
E allora sveliamo subito il mistero. Sei il papà di Peter Pan, Wendy, Campanellino, l'ideatore dell'isola che non c'è.
Che forma potevo mai dare ai biscotti infornati per invitarti ad un té di compleanno, se non quella della seconda stella a destra?
Si perché, se ci dimentichiamo spesso il tuo nome, il mondo incantato da te creato è diventato stabilmente parallelo al nostro da più di un secolo ormai. Peter (che in realtà nella tua imaginazione è nato anni prima, probabilmente nel 1902) come figura letteraria avrà ufficialmente cent'anni nel 2011. Tu nascesti invece il 9 maggio 1860 nelle Lowland scozzesi. E ci ispiri ancora. La canzone di Edoardo Bennato è del 1980.
E il bellissimo Hook, il film di Steven Spielberg, del 1991.

Per festeggiarti, ho scelto questa ricetta un po' fatata sperando che basti a placare la gelosia di Campanellino. Eh si, perché la Trilly, se ben ricordo quanto scrivi, come tutte le fate è troppo piccola per ospitare più di un sentimento alla volta. Siccome ama Peter ... inevitabilmente non sa che farsene di Wendy. Cose che capitano anche fra gli umani...!
Queste Frollistelle al té Earl Grey nascono da una ricetta di Mariage frères pubblicata tra le schede di Elle France. Ognuno la potrà adattare ai propri gusti. Io ho usato uno speziatissimo "Té di natale"(cannella, chiodi di garofano, petali di rosa e mandorle tostate). Vedrai, sono molto profumati ma non molto dolci.

2 cucchiai di té Earl Grey (ovvero al bergamotto)
250 gr di farina
1 uovo
125 grammi di burro morbido
75 grammi di zucchero a velo

Siccome ho l'abitudine di fare da me lo zucchero a velo, macinandolo in un vecchio macina caffé elettrico, macino contemporaneamente anche il té. Fine fine.
Mescolo burro e zucchero e té, poi incorporo un uovo sbattuto e infine la farina.
Faccio la palla e metto a riposare in frigo. Almeno un'ora, deve rassodarsi.
Rullo la pasta su un foglio di carta forno, la ritaglio e cuocio i biscotti nel forno bello caldo (180 gradi nel mio, 210 in quelli caratterialmente più miti) per una decina di minuti.
Li lascio raffreddare su una griglia e siccome con queste dosi ne vengono 30 o 40, secondo pezzatura, chiuderò quelli che non gusteremo subito in una scatola di latta.
Si sposano divinamente con un gelato.

Caro James, non ti offendi se dedico queste stelle anche a MuffaMonica, vero? Oggi è anche il suo compleanno e mi manca moltissimo.

Eppoi dritti fino al mattino...
Kat

Etichette: , ,

5Commenti:

Anonymous Marì ha detto:

Grazie Kat di averci ricordato questi due compleanni... Le stelle poi sono proprio perfette per l'occasione.
Un abbraccio

09/05/06, 08:40  
Blogger Gaia ha detto:

uh...kat le stelline! che belle...grazie per l'elogio,fa piacere...dai che vi scrivo una bella mail! hugs&cookies

09/05/06, 08:58  
Anonymous Francesca ha detto:

le stelle biscottate profumate di tè sono un pensiero molto raffinato e gustoso per festeggiare questo compleanno e anche tutti gli altri.

09/05/06, 10:31  
Blogger Kjaretta ha detto:

Ma pensa, conosco tre persone che compiono gli anni oggi, ma non sapevo che condividessero la data di nascita con quella di questo autore che amo molto, del resto quale sognatore non lo ama? La ricetta mi intriga moltissimo... Da fare anche con un altro the magari ;-)

09/05/06, 12:08  
Anonymous Kat ha detto:

Kja, che dici, osiamo anche il lanpsang souchong ? ;-)

09/05/06, 12:34  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home