15 giugno 2006

Il cugino edule del giglio


A noi piace tanto l'aglio e attendiamo sempre con impazienza quello fresco.
Appena ne avremo il tempo faremo un aioli (tipico piatto marsigliese con verdure lesse, pesce e maionese all'aglio) con tutti i crismi. Oggi ci accontentiamo di sfregare l'insalatiera, prima di versarci l'insalata, con uno spicchio tagliato a metà. Questo vecchio trucco delle cuoche del sud della Francia, usato anche per la pirofila del Gratin dauphinois, consente di profumare i cibi quel tanto che basta senza creare problemi digestivi a chi è sensibile all'aglio. Chi non vuole impuzzarsi le mani punga lo spicchio con una forchetta oppure frapponga fra le dita e la fisca (piemontese) un pezzetto di pellicola da cucina.
Kat e Remy

Etichette: ,

2Commenti:

Blogger cybergatto ha detto:

beeeeeeeeeeeeeeeeeeellloooo...

mi piace tantissimo l'aglio (più vederlo che mangiarlo in realtà)

ma così lilla non l'avevo visto mai.

>^^<

15/06/06, 09:44  
Blogger cannella ha detto:

Per San Giovanni qui c'è la fiera dell'aglio, per una settimana lo vendono per strada giorno e notte, viene dal sud, soprattutto dall'Extremadura, ed è proprio FETENTE. Faccio un pacchettino???

15/06/06, 23:36  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home