29 giugno 2006

Un fiore per Gaia


Chissà perché proprio oggi, eh?
Siccome, malgrado l'apparenza, si lascia mangiare (lo zio ne ha fatto fuori un quarto in 4 minuti, ripetendo ad ogni pié sospinto "ma non sa di carote!") ecco le dosi per 6 persone:

200 grammi di carote grattugiate fini
60 gr di zucchero integrale (magari Dulcita, sia per il colore che per il sapore)
150 gr di crema di riso o farina di riso fine
1/2 cucchiaio di lievito oppure un cucchiaino di bicarbonato e uno di cremor tartaro
60 ml di olio (d'oliva se piace, sennò di riso che è insapore)
2 uova
cannella o altre spezie gradite
qualche albicocca secca sminuzzata oppure 2-3 cucchiai di uvetta bionda ammollata e infarinata

Per decorare, un'altra piccola carota grattugiata fine fine e zucchero a velo.

Dopo aver mescolato tutti gli ingredienti secchi, aggiungiamo le carote, quindi le uova sbattute e l'olio e infine albicocche o uvetta.
Inforniamo a 180° per una mezz'ora, o poco più se lo strato di impasto è spesso.
Noi abbiamo usato una teglia di 22 cm di diametro.
Ci siamo accorti troppo tardi che le carote del cuore si potevano candire un attimo in sciroppo di zucchero. Le avevamo già mangiate così com'erano "puciandole" nello zucchero a velo.

Tanti tanti tanti auguri Ietti, anzi di più.
Gli zii Scribacchini al gran completo

P.S.: una montagna di coccole anche alla patacca

Etichette: , ,

3Commenti:

Blogger Gaia ha detto:

la faccina imbarazzata di gioia e commozione non la so fare con punti e parentesi...però vi so fare questa = )
grazie ai miei Ziotti preferiti, la Zia Patt e tutti gli scribacchini!!! come al solito vi dico che vi voglio bene! anzi...PROPRIO bene!!!!
hugs,kisses&wofs

29/06/06, 08:28  
Blogger La Gaia Celiaca ha detto:

bellissima questa ricetta, la torta di carote la amo tantissimo, quindi proverò sicuramente la vostre versione.

e mi sembra davvero buffa la coincidenza che questa ricetta sia dedicata a una mia omonima!

proprio in virtù di questa parziale appropriazione mi permetto un piccolo suggerimento "interessato" ai food blogger che mi piace leggere: potreste fare un servizio utile a chi ha il nostro problema (e vi assicuro che non siamo pochi) se metteste la keyword "senza glutine" o "gluten free" o analoga alle relative ricette. soprattutto chi è agli inizi di questa problematica, non sa più cosa mangiare, e trovare la segnalazione di un cibo "sicuro" sarebbe molto carino.

ovviamente dipende dall'organizzazione delle vostre keyword, vedo che sono per categorie molto "macro" quindi forse non è possibile, ma io l'ho scritto lo stesso.

grazie della torta!!!!!

12/11/09, 15:01  
Blogger Scribacchini ha detto:

Ciao LaGaia, suggerimento giustissimo e accolto. Non devo solo aggiornare l'archivio, ogni tanto devo passarlo a setaccio. Ne approfitterò per inserire un po' di glutenfree. Penso che molti di noi esitino per paura di sbagliare. Un baciotto. Kat

12/11/09, 15:18  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home