13 novembre 2006

PPP: Pasta, Porcini, Prosciutto


Ammollare un pugno di porcini secchi in due-tre bicchieri di acqua tiepida.
Nel frattempo affettare sottilmente un centimetro di porro oppure alcuni steli di erba cipollina (eventualmente va benissimo quella secca) e farlo appassire in una noce di burro, utilizzando una padella grande o un saltapasta.
Unire i funghi strizzati e tagliuzzati grossolanamente, farli saltare un paio di minuti, poi spegnerli con un bicchiere di marsala secco. Far asciugare a fuoco dolce.
Cuocere la pasta e scolarla quando mancano ancora tre o quattro minuti alla cottura, versarla nella padella con il condimento e "risottare", ovvero terminare la cottura come si farebbe per un risotto cioè aggiungendo man mano l'acqua di ammollo dei funghi, ben filtrata e calda.
Quasi alla fine, unire due cucchiai di mascarpone, una fetta di Asiago vecchio tagliata a pezzetti piccoli, un etto di prosciutto crudo di San Daniele tagliato a listarelle e un pugno di rucola tritata (anche surgelata va bene). Mescolare finché il formaggio si è sciolto, profumare con pepe nero.

Patt

Etichette: , ,

4Commenti:

Blogger Gaia ha detto:

yum...non mi manca particolarmente la pasta ma ogni tanto passeggiando tra i blogs quando vedo questi piatti semplici ma super gustosi, l'acquolina viene anche a me!!!!
ciao ziotta!!!!

13/11/06, 09:33  
Anonymous Anonimo ha detto:

Cara Patt...
questa me la sono segnata e la farò presto, sento già lo stomaco che gorgoglia... slurppppppppp!

13/11/06, 11:24  
Anonymous Anonimo ha detto:

Ricettina sfiziosa, ma io il prosciutto ci metto quello di Parma, senza togliere niente al San.Daniele, che qui da noi non si trova. Ciao Mara

13/11/06, 11:34  
Anonymous Consy ha detto:

Non posso passare a leggere certe cose a certi orari :))))
Che acquolina!!!

13/11/06, 11:53  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home