14 giugno 2007

Salmone al vapore

Massimo sapore, minimo sbattimento ;-)


per due porzioni :
- una "coda" di salmone o due filetti monoporzione
- timo limonato o rosmarino
per la salsa :
- 100 ml di fumetto di pesce (ospite fisso in congelatore, quello liofilizzato proprio non mi va di usarlo)
- un cucchiaio di capperottini (così si presentano sull'etichetta ;-)
- 3 cucchiai di olio e.v.o.

Ho sfilettato e spellato il pesce e messo la lisca in un pentolino su fuoco basso con il fumetto. In assenza di lisca, poco male. Si è trattato solo di insaporire ulteriormente il fumetto, mentre si restringeva un po', e ... di recuperare briciole di pesce per le ragatte.
Ho cosparso i filetti con timo limonato e li ho cotti al vapore (cestello forato) per una decina di minuti. E' una cottura molto adatta al salmone che così cuoce molto in fretta, viene sgrassato dal vapore e risulta più digeribile e, dettaglio non indifferente, rilascia meno odore (beh, meglio non dimenticarsi comunque di accendere la cappa ;-)
Al fumetto ristretto e caldo ho aggiunto prima i capperi tritati fini fini, poi l'olio, emulsionando alla bene meglio con un cucchiaio di legno. Ho aggiustato di sale, tenendo presente che capperi e fumetto sono salati di loro ma il pesce non lo è affatto, e "spalmato" di salsina i filetti adagiati nel piatto.
Piaciuto!
Kat

Etichette: ,

2Commenti:

Blogger ziamaina ha detto:

Saranno le foto, sarà come raccontate le vostre ricette, ma fate venire fame di pesce (o di altre proteine in generale) anche ad una quasivegetariana come me... complimenti :-)
Un bacino delicato dietro le orecchie a Nioula =^_^=

14/06/07, 15:56  
Anonymous Jazzer ha detto:

ragazzacci!!!! Passo per un saluto, tanto lo sapete che io non vado proprio d'accordo con la cucina... infatti ora vado a far da mangiare: gnocchi. Molto pre-fabbricati!!!

14/06/07, 19:23  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home