07 dicembre 2009

ZUPPA DEL MAESTRO DELL’AGOPUNTURA - SOUL RICETTA n. 1

Il tempo era poco ma la curiosità parecchia, caso vuole che gli ingredienti ci fossero tutti, non potevamo limitarci a pubblicare la prima della serie di ricette che incontrerete su diversi blog in attesa dell'uscita, l'8 gennaio 2010 di Soul Kitchen il film del regista tedesco di origine turca Fatih Akin, menzione speciale al festival di Venezia, dovevamo provarla!

Prima di riproporvi la ricetta così come ci è arrivata dall' agenzia Alphabet City, due o tre considerazioni della cuoca di casa.
La più importante è che questa zuppa non è solo bella per gli occhi, è buona, sorprendentement buona, sia per il palato che per l'umore.
Abbiamo modellato degli gnocchetti con due cucchiaini bagnati per ottenere una forma più simile alle quenelle visto che la composizione si avvicinava più alla loro che a quella degli gnocchi come li intendiamo in Italia.
Come le quenelle conviene cuocerli all'ultimo, risultano sia più belli che più buoni.
Per limitare un po' la quantità complessiva di burro, nella minestra solo olio evo.
Accessoriamente, anziché la panna acida (memori della ricetta del bortsch, abbiamo immaginato fosse quello che si voleva ottenere elencando tra gli ingredienti della zuppa sia panna che limone. O forse dovevamo pensare all'avgolemo greco per via della brodo di pollo? Che sia un unione libera fra i due ?) abbiamo preso una scorciatoia e usato yogurt greco.
Piaciuta ! Sì, sì, anche a Remy.
Però a Kat, che si fa bucherellare molto spesso così prende meno medicine, ancora di più. Tranquilli, gli aghi sono moooolto più fini dell'erba cipollina di cui disponevamo ;-)
E non abbiamo usato coloranti. Le nostre rape sono molto rosse di loro e i tuorli delle galline di Giuliana molto gialli.


ZUPPA DEL MAESTRO DELL’AGOPUNTURA
( Minestra di rape rosse con gnocchetti di tofu)

Soul-ingredienti
Per la minestra:
90gr di burro
30gr di scalogno
250gr di rape rosse
6dl di brodo chiarificato di pollo o vegetale
1dl di panna
Il succo di mezzo limone
Sale, pepe, noce moscata, zucchero

Per gli gnocchetti:
130gr di tofu
35gr di burro
45gr di pane bianco grattugiato
3 rossi d’uovo
Sale, pepe, limone
Erba cipollina fresca per “agopunturizzare” gli gnocchetti

Grattugiate il tofu. Mescolate il burro ed il rosso d’uovo fino ad ottenere una spuma. Aggiungete il pane bianco e amalgamate il tofu. Condite con sale, pepe e limone. Mettete in freddo.
Tritate finemente lo scalogno. Lessate le rape rosse pelate e tagliate in piccoli pezzi.
In un pentolino portate ad ebollizione dell’acqua leggermente salata.
Scaldate in una pentola 50gr di burro per poi soffriggere dolcemente lo scalogno. Aggiungete le rape rosse, fate soffriggere brevemente e stemperate infine versando il brodo nella pentola. Lasciate cuocere per tre minuti.
Con le mani impastate dei piccoli gnocchetti di tofu che farete cuocere nell’acqua per 5 minuti. Tagliate l’erba cipollina uniformemente, in “aghi d’agopuntura” delle dimensioni di un fiammifero.
Frullate la zuppa, aggiungetevi la panna, lasciate poi riposare vicino al fornello.
Una volta cotti gli gnocchetti, “agopunturizzateli” con gli steli d’erba cipollina. Riportate brevemente ad ebollizione la zuppa e, aggiungendo un po’ di burro, rendetela spumosa mescolando.

Servite in un piatto tenuto caldo, adagiando con attenzione nella zuppa gli gnocchetti “agopunturizzati”.



Etichette: ,

9Commenti:

Blogger Imma ha detto:

Ma che bello vedere tute queste diverse interpretazioni !!!

08/12/09, 01:56  
Anonymous terry ha detto:

viene fuori una zuppetta davvero colorata! perfetta per ste giornate di grugiume!!! rallegra solo a vederla!!! :)

08/12/09, 12:22  
Blogger cat ha detto:

ma che bellezza, pero il Remy che mi mangia il toufu e la rapa ci credo solo se lo vedo ;O))), caro OGB, se la Bee viene a sapere di questi cedimenti veg, le cade il mito, le cade .
saluti fucsia e gialli, cat

08/12/09, 20:04  
Blogger La Gaia Celiaca ha detto:

queste foto fanno venire voglia solo a guardarle...
bellissimi!

09/12/09, 00:38  
Anonymous Mrs. Bee ha detto:

Non sono cedimenti veg, è una prova d'amore!!!! Cat, non capisci proprio niente, lasciatelo dire....

09/12/09, 08:38  
Blogger Gambetto ha detto:

Guardavo voi...poi mi è venuto in mente il blog "Qualcosa di rosso" incrociato da poco...allora ho pensato che qualcosa non mi tornava...ho approfondito ed ho cominciato a capire :-P
Sono tardo ma poi ci arrivo eh?! hihihi
Bel post e grazie per il percorso di avvicinamento creato...

09/12/09, 17:18  
Blogger salsadisapa ha detto:

eccone un altro! :D

09/12/09, 18:02  
Blogger Mariluna ha detto:

Mi piace questo "gioco" proprio per vedere la stessa ricetta interpretata da più bloggers..un'idea stuzzicante che ancora dobbiamo scoprire, la prossima!!!
Complimenti per il post ed anche per la zuppetta buona davvero lo posso dire!!!

09/12/09, 18:25  
Blogger twostella il giardino dei ciliegi ha detto:

Che colori! Assaporando in anteprima le ricette viene voglia di vedere il film ...
Solitamente si cucina dopo le suggestioni di una pellicola cinematografica, invece questa volta procediamo al contrario :-)
Baci

09/12/09, 21:07  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home