21 gennaio 2006

Tutti in coda !

Pardon, in attesa della coda... Mariber starà ormai, immagino e spero, gratuggiando il cioccolato per la vaccinara. E mentre attendiamo, ovviamente spignattiamo. Credo che Patt, in quel di Belluno, sia alle prese con una polenta cDc (miscredente si, ma una maiuscola a Dio ce la metto lo stesso, si sa mai ;-) Qui a casa nostra si è sperimentato una versione italica dei pudding di pane e frutta secca di Lilizen. Una versione italica? Avete presente gli avanzi di panettone? Ecco! Quindi.... Puddinghetti con caramello al limone.


Per 9-10 formine da muffin o una teglia da cake:
200 g di panettone o pandoro, pesato dopo averlo “sbucciato”
¼ di litro di latte
2 uova
3- 4 cucchiai di zucchero
1 cucchiaio di Rum
1 tazza di té alle spezie
2 cucchiai di uvetta ( anzi, 4 se usate pandoro + 2 cucchiai di arancio candito)
6 albicocche secche
Per il caramello : altre 4 cucchiaiate di zucchero e il succo di mezzo limone

Mentre il panettone spezzettato stava in ammollo nel latte, ho messo in ammollo nel té l’uvetta e le albicocche secche. Ho sbattuto le uova con lo zucchero e aggiunto il rum. Quindi ho sbattuto con la forchetta anche la papetta di panettone. Quando si usa pane secco si può frullare. Nel caso nostro, verrebbe mixata anche l’uvetta del panettone e non garantico il risultato. Ho sgocciolato bene la frutta secca, tagliato le albicocche a tocchetti e mescolato il tutto.
In un pentolino ho versato il succo di limone, poi lo zucchero e ho cotto fino ad ottenere un caramello biondo piuttosto fluido. L’ho lasciato intiepidire quindi ne ho versato un cucchiaino in ogni formina. Sempre a cucchiaiate, ho suddiviso la papetta nelle formine e ho infornato a 180° per 40 minuti e... il caramello si è scurito troppo. Così imparo a non seguire la ricetta. Un' ora a bagnomaria a 160° diceva e mi sa che proprio così si deve fare.
In compenso ho seguito il consiglio di Lilizen e sformato i pudding ancora caldi prima che il caramello si rapprendesse troppo.
Noi li abbiamo sbaffati tra il caldo e il tiepido, senza creme o altro, ma Lilizen, che li preferisce freddi, suggerisce l’abbinamento con crema inglese o marmellata d’arancia. Kat

ps: Due ore dopo. Freddo è venti volte meglio.

Etichette:

6Commenti:

Anonymous Patt ha detto:

No, dico, avvisarmi prima, che copro la tastiera! La avevo appena asciugata!
:-D

21/01/06, 19:50  
Blogger fiordizucca ha detto:

rum, panettone, albicocche, té! no dico, questo scambio si fa vero? 2 pezzi di torta al cocco e maracujá (anche se a remy non piace molto) in cambio di uno solo e dico uno di questi muffin. posso averne uno inzuppato nel rum? grazie! $:_^$

22/01/06, 23:37  
Anonymous kat ha detto:

Ehm,Fiore, la prossima volta ne teniamo da parte uno o due per te, promesso. La prossima volta... Hugs and kisses. Kat

23/01/06, 07:59  
Anonymous lilizen ha detto:

Ohhhhhhhhhh!
C'est magnifique! Encore!
Je ne traduis pas tout, mais je pense que tu as du te régaler...
Bravo!!!

24/01/06, 16:42  
Anonymous Kat ha detto:

Oh oui, on s'est régalés. Merci Lili. Kat

24/01/06, 21:37  
Anonymous Anonimo ha detto:

Azz azz ......avevo giusto bisogno di un'idea per consumare dei panettoni avanzati da Natale! Ehehehehe visto che carnevale è passato e la Pasqua è alle porte, ok mi avete fatto venire l'acquolina e domani ci provo .... Vi farò sapere Grazie ciao Lilly

07/03/06, 21:50  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home