22 giugno 2009

Limone al Quadrato


Nè tortine al lemon curd, nè Tarte au citron, nei blogs anglofoni li incontrerete alla voce "lemon bars". Io li ho incrociati sul volume Carrés gourmands della collezione Minis cuisine delle edizioni francesi Marabout e ho davvero atteso troppo per provarli. Sarà che non avevo molto da festeggiare e ora invece si ;-)
Seguendo la ricetta passo passo ci si ritrova a fare cose inusuali con miscele dalla consistenza insolita ma funziona e il risultato è strepitoso : barrette o quadrucci o spicchi (sta a voi scegliere la tortiera e il formato finale) di una consistenza fondente con un sapore di limone letteralmente esplosivo.
Questi dolcetti si possono preparate tre giorni prima, a condizione di conservarli in frigo in un contenitore ermetico.
Lo zucchero a velo si può fare con un vecchio macina café elettrico e va aggiunto solo al momento di servire. In frigo si scioglierebbe.


Per 16 quadrucci (circa)

Impasto della base:
- 125 g di burro morbido
- 40 g di zucchero a velo
- 150 g di farina

Crema al limone:
- 3 uova (2 se XL)
- 200/220 g di zucchero
- 35 g di farina
- 2 cucchiaini di buccia di limone (ovviamente non trattato) grattugiata
- 125 ml di succo di limone

Decorazione finale ( sennò sono davvero bruttini):
- zucchero a velo


Accendete il forno su 180°. Foderate la teglia prescelta (quadrata nella tradizione anglosassone) con carta forno. E' indispensabile e ve ne renderete conto camìn facendo.
Sbattete il burro con lo zucchero a velo, meglio se con le fruste elettriche. Quando avrete una crema liscia, incorporate la farina. Non otterrete un impasto ma un robo disgregato che va semplicemente pigiato e livellato nella teglia foderata di carta forno.
15 minuti di cottura. Deve essere un po' dorato in superficie in modo da accogliere la crema senza inzupparsi.
Mentre la base cuoce, preparate la "crema" sbattento uova e zucchero ai quali aggiungerete farina, buccia e succo di limone mescolando finché non sia bello omogeneo.
Tirate fuori la teglia dal forno e versate la miscela di uova e limone sulla pasta bollente.
Infornate subito per altri 20 minuti.
Lasciate raffreddare nella teglia quindi tagliate a piacimento.
Spolverizzate di zucchero a velo e ... pensate a me mentre assaporate.
Katy
ps: Bon anniversaire, ma Nanette !

Uffa! Dolci e dolci e ancora dolci e sempre dolci... ma non siete stufi di dolci?
Io no ;-)
L'orso

Etichette: ,

COMMENTI (16)

invia a un amico links to this post

20 giugno 2009

Baciata dal sole


Etichette:

COMMENTI (5)

invia a un amico links to this post

09 giugno 2009

Il Clafoutis di Marinella

Eccoci, eccoci... La ricetta di Marinella è perfetta ma... visto che già prevede di sostituire il latte vaccino, volevamo provare a sfornare una versione senza glutine ne lievito (ne cioccolato) e così, tra prove e controprove abbiamo impiegato tre giorni ;-) Ovviamente con le gocce di cioccolato è mooooolto più libidinoso!


Ci perdonino le amiche che non amano le uova e quelle che sono gravemente allergiche alla frutta, per noi la stagione delle ciliegie (soprattutto se molto mature) è una gioia e, a cena, un Clafoutis (tiepido) fa spesso da secondo e dessert tutto in uno.
Abbiamo imburrato una bella pirofila e ne abbiamo coperto il fondo con ciliegie lavate e sgrondate ma non snocciolate (come da tradizione!)
Abbiamo sbattuto, aggiungendoli in quest'ordine :
- 4 uova
- 120 grammi di zucchero scuro
- 60 g di farina di riso
- 120 g di latte di cocco
- un cucchiaio di Maraschino
versato il tutto sulle ciliegie e infornato in forno già caldo a 180° per 35 minuti.


Gustare tiepido o freddo.
Kat e Remy

Etichette: ,

COMMENTI (15)

invia a un amico links to this post

03 giugno 2009

3 giugno ...

... eppure mi sembra ... sì, dovrei ricordarmi qualcosa di importante ....
Ebbene sì, siamo alle solite: la memoria fa difetto e i compleanni arrivano!
E io non sono preparata!
La torta la lascio fare a te (meglio che in questi casi Grisù stia a cuccia) e, mentre mi inginocchio sui ceci e faccio penitenza, lascio il campo agli occhioni ammaliatori dell'imperatrice Chanel che ti offre un fiore del giardino della Pargola e ti miagola tutti gli auguri della banda scribattara, pelosa e non:


BUON COMPLEANNO KATY!!!

Etichette:

COMMENTI (21)

invia a un amico links to this post