07 novembre 2012

Panna di soia casalinga

ovvero piccola sfida (vinta, a quanto pare) alle intolleranze, con l'aiuto di un prezioso librone.

La panna non mi ama. Da che sono abbastanza grande per ricordare,  il mio organismo la segnala come nemica. Il guaio è che segnala come nemica anche quella  di soia, se industriale. Colpa di qualche additivo? Di qualche addensante? Di qualche fase di lavorazione? Del latte di soia anni 50 col quale mi hanno cresciuta? Tipiche domande da pluri-intollerante ! Per quelle quattro volte l'anno che uso, pardon, userei volentieri la panna, non vale proprio la pena cercare di capirlo.
Però la curiosità mi spinge ad aprire la mia personale bibbia (Amore in pentola - Celiachia, intolleranze, allergie alimentari, di Teresa Tranfaglia - Macro edizioni, ora anche in edizione economica) e lì trovo, come molte altre volte,  una  ricetta di Panna di soia casalinga senza glutine (per piatti salati) che mette fine all'inimicizia.


Riporto pari pari la ricetta di Teresa Tranfaglia :
Ingredienti per 2-3 persone :
- 200 g di tofu bianco naturale  cotto a vapore per 15 minuti
- 6 cucchiai di olio di girasole
- 1 cucchiaino raso di sale
- mezza tazza di latte di soia intiepidito

Mettere tutti gli ingredienti in un robot da cucina e mixare fino ad ottenere un composto omogeneo.

Letto, fatto e gustato, sostituendo soltanto l'olio di girasole con quello extra vergine d'oliva, più gradito in casa nostra, e un "latte" di soia e riso col quale vado d'accordo, omogeneizzando il tutto con un semplice minipimer nel suo bicchierone alto.
Ovviamente,si può insaporire con quello che si vuole, (erbette tritate, spezie, meglio se bollite due minuti nel "latte") e usare come si preferisce.
Ovviamente la qualità e il sapore di partenza del tofu contano parecchio.
Fondamentale, per questa ricetta come per molte di  quelle che prevedono tofu, la precottura in modo da renderlo più digeribile. Per altre ricette sarà vantaggioso anche pressarlo e farlo marinare ma di questo preferisco parlare in un post specifico. Oggi, panna casalinga!


Cioccolata ? Naaaa! Crema di lenticchie. Slurp, da rifare !
Kat

Etichette: , , ,

6Commenti:

Blogger Saretta ha detto:

Interesante, davvero interessante!
Io amo molto la panna fresca ma non la digerisco(e non mi fa bene, la pago ogni volta che sgarro)
Questa è una bellissima ideona!grazie :)

07/11/12, 11:08  
Blogger francesca ha detto:

Cascata in pieno sulla cioccolata!
Penso che una crema di lenticchie cosi` riuscirei a farla mangiare volentieri anche al mio bimbo piccolo!
Ciao farncesca

07/11/12, 17:15  
Blogger Scribacchini ha detto:

Intrigante, mooooolto intrigante!
(già passata a chi di dovere ;) )

Patt

11/11/12, 13:17  
Blogger twostella il giardino dei ciliegi ha detto:

Ci sono cascata con tutte e due le scarpe ... confesso ho pensato alla cioccolata :-)

11/11/12, 23:44  
Anonymous stelladisale ha detto:

che ideona! :-) non amo la panna nè animale nè vegetale, ma piuttosto che quelle robe che vendono nei brick...

12/11/12, 15:48  
Anonymous waseem ha detto:

Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

06/05/15, 09:59  

Posta un commento

<< Home