17 febbraio 2016

Pagnottine giallo oro

La porzione di zucchetta Salamandra  messa in forno per l'insalata era decisamente abbondante. L'ho finita infornando Pagnottine morbide alla zucca.
L'idea era di avvicinarsi, seppur piano piano e per tentativi, allo strepitoso Maxi panino vegano di Soul Kitchen
Mi stavo scervellando per trovare le giuste proporzioni tra farina e purè di zucca, quando mi è venuto in mente di fare un giro in archivio. Mi stupisco sempre di riscoprire cose totalmente dimenticate, se non addirittura rimosse. Ho ritrovato e accuratamente spolverato una ricetta interpretata a suo tempo con del Pecorino.

Per 8 pagnottine formato burger :
- 300 g di farina, magari bigia (noi farro semintegrale)
- una fetta di zucca da 300 g circa o 200 g di purè di zucca
- 3 o 4 cucchiai (o più, o meno) di yogurt di soia *
- 3 cucchiai d'olio e.v.o.
- 50 ml d'acqua
- 1 cucchiaino di lievito di birra liofilizzato
- 1 cucchiaino di zucchero  (facoltativo) o melassa nera (se piace)
- 1/2 cucchiaino di sale
- 1 cucchiaino di miscela di spezie La Saporita **
- 60 g di noci o nocciole tritate grossolanamente (facoltativo)***

* La quantità di liquido da aggiungere dipenderà da quanto sarà asciutta o meno la zucca. Magari non ne serve neppure un goccio.Se invece serve, andrà bene qualsiasi tipo di yogurt oppure latte di soia cagliato con l'aceto.
** Quando ne ho, ne metto ovunque. Ora che è commercializzata dalla F.lli Rebecchi dovrebbe trovarsi più facilmente.
*** Siccome era previsto abbinare le pagnottine con un burger di lenticchie e noci, ho preferito non strafare e in quella infornata non ne ho messe. 

Procedimento :
- Cuocere la zucca, possibilmente al forno, finché non sia tenera. Se cotta in acqua (meglio al vapore), lasciarla sgocciolare a lungo.
- Pesarne 200 g e passarla fine fine. 
- Sciogliere lievito e zucchero nell'acqua (50 ml). E' poca ma è giusto così.
- Mescolare in un recipiente - o nello scodello dell'impastatrice - la farina, il sale e le spezie.
- Aggiungervi il purè di zucca e mescolare.
- Versare il lievitino e mescolare. Se è già possibile (zucca molto bagnata), iniziare ad impastare. Se fosse invece troppo asciutto (zucca al forno), unire lo yogurt, un cucchiaio alla volta fino ad ottenere un impasto morbido ma non appiccicoso.
- Unire l'olio, un cucchiaio per volta, facendolo assorbire all'impasto.
- Impastare una ventina di minuti a mano, dieci con l'impastatrice.
- Verso la fine, unire, eventualmente, le noci o nocciole tritate grossolanamente.
- Coprire con una teletta bagnata e mettere  a lievitare in un posto caldo e riparato, per esempio nel forno spento ma con la luce accesa.
- Dopo un paio d'ore o quando l'impasto sarà raddoppiato (se no aspettare ancora un po'), versarlo sulla spianatoia molto infarinata.
- Dare qualche piega quindi dividerlo in 8 porzioni. Le dimensioni sono pressoché quelle di una pallina da tennis, forse un  pelino di meno.
- Appiattire leggermente le palline sulla placca ricoperta di carta forno.
- Coprirle nuovamente con la teletta umida e lasciare di nuovo al caldo nel forno spento.  
- Dopo 45 minuti, tiare fuori la teglia e accendere il forno su 200°.
- Quando è in temperatura, infornare.
- Cottura 20' abbassando subito la temperatura del forno a 180° e coprendo con carta forno da metà cottura se dovesse scurire.

Anche se le uso subito, le lascio intiepidire un attimo sull'apposita griglia per torte mentre cuocio i burger.
E se le congelo, le apro già in due per poterle infilare più comodamente nel tostapane.
Vanno d'accordo pressoché con tutto e danno un bellissimo tocco di colore.
Però, tornando al tostapane, mi sa che la prossima volta inforno un formato pan carré  perché  la fettina tostata fino a renderla croccante per farne una tartina era davvero troppo buona e non penso che il merito fosse del paté di olive.

Ringrazio ancora Gloricetta che, oltre ad aver scovato la ricetta base, nei commenti ci segnalava come conservarle morbide fino al griono dopo: una volta fredde, basta chiuderle in un trasportino per torte. Funziona a meraviglia.
Piaciute!
Aggiornamento del 31 marzo : nel frattempo però ho fatto quest'altra prova che è venuta anche meglio. 
Kat

Etichette: , , ,

1Commenti:

Blogger Elena Bruno ha detto:

Proprio belline!!! E con un pizzico di saporita mi piacciono ancora di più ;-)

18/02/16, 01:36  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home