15 febbraio 2016

Kale e Cole slaw con veganese

Grande classico della cucina statunitense, degno e indispensabile compagno di burger e barbecue, aperto a molte varianti, negli ultimi anni il Coleslaw ha quasi del tutto perso per strada il condimento di maionese e panna che lo ammorbava. Evviva !
Tra le varianti, ritroviamo una chicca, il Confetti Kale slaw  del Moosewood Restaurant - dove confetti sta per coriandoli perché gli ingredienti vengono sminuzzati o tagliati a pezzetti anziché a listarelle.
Una delizia che prevede :
- cavolo capuccio (bianco e rosso)
- kale
- carote
- sedano
- mela croccante,
quest'ultima grattugiata, così come le carote, e subito avvolta nella salsa perché non scurisca. Salsa che nella ricetta originale è una vinaigrette al succo d'arancia (poca senape, sale, diluiti con il succo di mezza arancia e emulsionati con olio) .
Come tutte le insalate di cavolo va condita con largo anticipo.

L'ho provato, adorato e lo rifaccio tutte le volte che ho in casa tutto quel ben di Dio.
Quando c'è di meno, mi basta e avanza : 
- cavolo cappuccio (metà del volume totale)
- cavolo rosso (un quarto del volume totale)
- carote (un quarto del volume totale)
e magari cipollotto (presenza discreta,non deve dominare)

Per la salsa (che è poi una banale veganese):
- panna di soia (se manca ci si può accontentare di yogurt o latte di soia)
- succo di limone o aceto di mele
- senape (magari mi-forte, oppure se ne mette meno o non se ne mette proprio)
- olio (io Colza vergine bio, stessa famiglia dei cavoli e di un bel giallo vivo)
- sale

Di solito le proporzioni sono di 2/3 di liquidi (yogurt oppure panna o latte di soia cagliati con l'aceto e la senape) per 1/3 di olio.
Per 4 porzioni metto 100 ml di panna di soia con un cucchiaino di senape e uno di succo di limone o aceto di mele nel mixer (o nel bicchierone del minipimer), lascio cagliare qualche minuto, poi verso 50 ml d'olio (a filo se uso il minipimer), aggiungo il sale e mixo fino all'emulsione. Assaggio, aggiusto di sale e condisco l'insalata  almeno un'ora prima di andare in tavola.

Piace sempre. Con o senza burger.
Kat

Etichette: , , ,

1Commenti:

Blogger Elena Bruno ha detto:

Adoro!!! Il marito la prepara volentieri ... Per cui doppia goduria, la trovo bella e pronta :-)

15/02/16, 23:10  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home