30 aprile 2006

Il mio pane quotidiano


Ennnnno che non è una foccaccia! E nemmeno un tortino di riso, cioè... quasi, però ha un nome figo, riso iraniano, e sta assieme senza uovo. Da quando l'ho incontrato ho risolto la frustrazione da assenza di crosta da mordere che mi rimaneva dopo aver fatto colazione, o accompagnato il pranzo o la cena, con una ciotola di riso. Perché questa, praticamente, è una ciotola di riso con la crosta ed è buonissima.
E si fa ... non è difficile, però con una sequenza fotografica si capisce meglio. Lavori in corso...
Kat

ps: non incolpate l'ogb, la foto l'ho fatta io. Quando è tornato a casa non c'era più nulla da fotografare ;-)

Etichette: ,

15Commenti:

Anonymous Graziella ha detto:

Che bella idea! L'unica cosa che mi lascia un pò perplessa è come capire con il dito quando è cotto!

29/04/06, 23:27  
Anonymous Kat ha detto:

Graziella, al primo giro ero assai perplessa anch'io. La prima volta è stato il naso a dirmi che era da spegnere, difatti l'avevo bruciacchiato. La seconda volta ho proprio sentito il dito sfrigolare! Uso una padella antiaderente a fondo spesso e viene davvero bene. Ciao bea tosa.

30/04/06, 10:41  
Blogger Maria Giovanna ha detto:

Davvero molto interessante; Remy mi ha detto che hai ricette sui pancakes che adoro, non è che potresti inviarmele? Baci e Buona Domenica.

30/04/06, 10:53  
Blogger cannella ha detto:

Iraniano? Mettere il dito? Mica sarà una cosa atomica??

30/04/06, 17:09  
Anonymous Kat ha detto:

Maria Giovanna volentieri. Prima però dimmi se ti piacciono le variazioni. Tipo: altre farine e fiocchi d'avena.
Cannella e, in effetti era pura scaramanzia :-)

30/04/06, 18:03  
Anonymous Remy ha detto:

Canny se il dito non lo bagni sai che moccoli atomici

30/04/06, 18:05  
Blogger Maria Giovanna ha detto:

Adoro i classici ma qualche variazione con ingredienti facilmente reperibili l'accetto volentieri.

30/04/06, 18:13  
Anonymous harissa ha detto:

Ma cos'è tutta questa perplessità. Se dico dito, è dito. Fidatevi. Mica l'ho inventato io. Se non vi fidate di me, fidatevi della mamma di Farzin. E poi, facevano lo stesso le nonne (almeno, la mia) per sentire se il ferro da stiro era in temperatura.
Si può mica misurare tutto in grammi e minuti, anche i sensi hanno la loro importanza.
Piacere di risentirvi.

Harissa

30/04/06, 23:49  
Anonymous Kat ha detto:

HarissaE dito fu e hai ragione, funziona benissimo(anzi, vado a metterne su un'altra padellata).
Grazie ancora della ricetta che mi incoraggia a fare la dieta senza lieviti.
La tua vista ci ha fatto moooolto piacere.

01/05/06, 11:16  
Anonymous Francesca ha detto:

non sono registrata quindi non posso leggere questa ricetta...mmmm quanto mi intriga!

03/05/06, 14:14  
Anonymous Remy ha detto:

Francesca mi spiace ma quando abbiamo messo il link la ricetta era accessibile a tutti. Cercherremo di rimediare mettendo la nostra versione, sicuri che Harissa sarà pronta a correggere eventuali errori.

03/05/06, 20:18  
Anonymous harissa ha detto:

Facciamo così: vi mando il tutto, e lo ripubblicate qua, così si risparmia lavoro e resta disponibile. Devo solo capire come si fa, non sono pratica di blogsss.

08/05/06, 15:00  
Anonymous Kat ha detto:

Harissa, per favore contattaci all'indirizzo che trovi nel profilo. Grazie

08/05/06, 16:02  
Anonymous harissa ha detto:

Non mi ero accorta di essermi trovata in mezzo a un conflitto di portata epocale. Ora che lo so, dichiaro neutralità, sventolo un tovagliolo bianco a copertura della ritirata e spero di non essere beccata di striscio dai proiettili vaganti. Gli schizzi di sangue rovinano il riso.
Il riso è cibo di pace.

16/05/06, 00:23  
Anonymous Kat ha detto:

Harissa, concordo. Ua sventolata privata avrebbe sottolineato la tua neutralità ma tant'è.

16/05/06, 09:45  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home