01 settembre 2006

Crema Affumicata di Melanzane con Coriandolo e Menta


Tratta dall'inserto D donna de La Repubblica del 15 luglio 2006 (grazie a Kat che me l'ha spedita!)

Ingredienti, per 6-8 persone
2 grandi melanzane sode
1 spicchio d'aglio
4 cucchiai di olio e.v.o.
1 cucchiaio di succo di limone
2 cucchiai di yogurt
½ cucchiaino di pimenton (paprika dolce affumicata)
½ cucchiaino di semi di coriandolo pestati
15 g di menta fresca, finemente tritata
1 piccola cipolla rossa
1 piccolo cetriolo
pane pita o verdure crude
sale e pepe

Esecuzione

Le melanzane cambiano sapore e consistenza a seconda del metodo di cottura e degli altri ingredienti usati.
Invece di arrostirle, bruciacchiatele sulla fiamma e otterrete uno splendido gusto affumicato.
Bucate le melanzane in più punti con la punta di un coltello poi, afferrandole con le pinze, mettetele a diretto contatto con la fiamma del fornello. A mano a mano che anneriscono giratele e continuate a cuocere finchè la buccia appare completamente bruciacchiata. Potete anche appoggiare una vecchia gratella da pasticceria sopra il fornello per appoggiarvi le melanzane. In alternativa potete mettere le melanzane sotto il grill o cuocerle sul barbecue, ma l'affumicatura non sarà altrettanto perfetta.
Mettete le melanzane in uno scolapasta per drenare eventuali liquidi in eccesso e, una volta intiepidite, sbucciatele e togliete i piccioli.
Mentre sono ancora tiepide mettete la polpa nel frullatore, aggiungendo l'aglio, l'olio, il succo di limone, lo yogurt, il pimenton, i semi di coriandolo, la menta, sale e pepe.
Frullate bene, versate in una ciotola, aggiungete la cipolla e il cetriolo tritati e servite con pane pita o verdure crude.

Fin qui, ho copiato pari pari il testo del giornale.
Ora veniamo alla mia versione. ;)
Dosi assolutamente a occhio, anzi: a naso.
Al posto della menta che era decisamente bruttarella ho messo basilico.
Niente cetriolo, che detesto.
Il pane pita non so nemmeno cosa sia (che 'gnuranteee ... mi illuminate, pliz?) e le verdure crude, così semplicemente, non mi attirano. Quindi? Quindi cus cus!
Ma questa è un'altra storia. :-)
Patt

Etichette: ,

15Commenti:

Anonymous Anonimo ha detto:

Pane Pita
1 Bustina di lievito di birra disidratato (7g che corrispondono ad un panetto da 25g di lievito fresco)
Acqua a temperatura ambiente
600g Farina 00
200g Manitoba (farina di grano tenero)
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaio di olio di oliva

In una ciotola mescolare il lievito, 350g di acqua e 3 cucchiai colmi di manitoba. Coprire con pellicola trasparente e lasciare riposare 20 minuti.
In una ciotola capiente mettere la farina restante e un cucchiaio di olio. Aggiungere la pastella fatta col lievito e iniziare ad impastare.
Quando il lievito è bene amalgamato con la farina aggiungere il sale ed altra acqua. Trasferire su un piano e impastare fino ad ottenere una pasta liscia ed elastica.
Mettere l'impasto nella ciotola leggermente unta, coprire con pellicola trasparente e lasciare lievitare circa 2 ore affinché la pasta raddoppi il suo volume.
Sgonfiare poi la pasta e dividerla in 8 parti. Lasciarle lievitare coperte per 15 minuti.
Nel frattempo riscaldare il forno a 250°C.
Con il mattarello stendere ogni pallina, con delicatezza per non provocare rotture, in un cerchio di circa 20 cm di diametro e cuocerle in forno senza farle colorire troppo
posted by Staximo at 10:33 PM

Girando ho trovato la ricetta del pane,dalla foto sembrava il gnocco fritto/torta fritta. Ciao Mara

01/09/06, 08:17  
Anonymous Kat ha detto:

Grazie Mara! E grazie Staximo. Buona giornata.

01/09/06, 08:23  
Anonymous Kat ha detto:

Bene bene! Ti spedirò ricette più sovente. Un grazie particolare a chi ci ha gentilmente procurato il Pimenton!!!

01/09/06, 08:25  
Blogger veronica ha detto:

l'unica cosa che mi lascia perplessa è la crudità della melanzana. Le melanzane crude sono altamente tossiche, per via degli alcaloidi contenuti. la loro tossicità diminuisce con la cottura... ma così non sono perfettamente cotte vero?

01/09/06, 12:11  
Anonymous Patt ha detto:

Veronica, tranquilla: la melanzana risulta ben cotta.
Mara, Stax, Kat, grazie!
:-)

01/09/06, 13:28  
Blogger Gab ha detto:

Di lusso questa crema!
Fino a 2 settimane fa disprezzavo qualsiasi salsa o cremina in tavolo (retaggio familiare), ma da quando Fiordizucca mi ha fatto assaggiare la mostarda di Dijon...ho cambiato idea.
a presto:)

01/09/06, 19:00  
Blogger gli scribacchini ha detto:

Siamo appena tornati dalla Francia dove abbiamo fatto ampie scorte di moutarde.
Gab se ci mandi l'indirizzo...
Kat e Remy

01/09/06, 19:05  
Anonymous laegolas ha detto:

non so se la dottoressa ha replicato, ma nel caso ne venissi al corrente ti aggiornerò.
ciao e grazie per visita e tuo messaggio.
*laegolas*

http://reashoka.blog.kataweb.it/ilpiccolobodhisattvagay/

tuxedopink@gmail.com

01/09/06, 22:35  
Anonymous Patt ha detto:

Grazie a te, Laegolas! :-)

02/09/06, 10:03  
Anonymous Jazzer ha detto:

Avevo letto "crema ammuffita" ecc... ecc...
Sarà bene che me ne vada a letto :-(

03/09/06, 00:18  
Anonymous sil ha detto:

geniale!

04/09/06, 11:40  
Anonymous Anonimo ha detto:

E' bellissima e dev'essere buonissima, ma... mi sfugge come faccia ad avere quel colore!

04/09/06, 11:54  
Anonymous Patt ha detto:

Buona è buona davvero e il colore le viene dal pimenton. Puoi vedere il vasetto nella foto. Ma ... chi sei? :)

04/09/06, 16:51  
Anonymous Marì ha detto:

Scusa grisuccia, ero io !
:o)
Baci

06/09/06, 18:00  
Anonymous Patt ha detto:

Stelassa!
Smakkkete!!!
:)))

06/09/06, 18:27  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home