03 dicembre 2008

E invece...

Come promesso... afferriamo di nuovo il passaverdura! Meno chic ma più veloce del chinois, meno veloce ma più performante del minipimer, è lo strumento indispensabile per ottenere creme di verdure senza fili né buccette.
In archivio troverete, ad esempio, la crema di carciofi ,dal colore un po' dimesso, oppure la minestra della nanna della mia Nonna Fanny.
Qualsiasi sia la ricetta di "passato" che vi attira, il consiglio è di mettere poco liquido in modo da poterlo diluire se troppo denso ma di non doverlo far restringere su fiamma alta se troppo liquido.
Una crema di verdure golosa richiede un bel po' di crostini e, magari, un zic di panna liquida o di burro, la sorella pre-festiva dovrà invece farsi bella con un semplice filo di olio evo e, per chi senza pane proprio non ce la fa, bluffare grazie alle "scaglie" di pane dei cuochi francesi dell'Ottocento ovvero fette sottilissime tostate in forno.

Chi vuole (o deve) eliminare i grassi animali ma non ha veri problemi di calorie potrebbe sostituire il formaggio grattugiato con mandorle o nocciole tritate.
Le nocciole si sposano benissimo con la crema di broccoli, le mandorle, in compagnia di un po' di basilico secco, con la crema di zucchine.
Quanto agli aromi:
- aglio e zenzero per la crema di zucca, oppure noce moscata e una grattatina di buccia d'arancia
- chiodo di garofano e peperoncino per la crema di lenticchie
- pepe bianco e prezzemolo per la crema di scalogno e champignon

Altre minestre e zuppe... anche belle corpose ;-)


Non pensate però di scampare all'Aigo boulido ;-)
Kat

Etichette: ,

9Commenti:

Anonymous Anonimo ha detto:

... e chi è proprio disperato-disperato come me, sostituisce i crostini con i tristissimi cruscarelli (che si ammollacchiano immediatamente)... sob!
Bacetti
Marì che tace ma vi segue sempre

03/12/08, 08:17  
Anonymous Mrs. Bee ha detto:

Io ho introdotto una variante del crostino che ha riscosso molto successo, e che consiste nel pane da canederlo (di solito, rosette affettate - dal panettiere- sottilissime), appena un po' gratinato nel forno......
no, i cruscarelli no.....
La crema di carciofi non l'ho mai provata.....ma potrebbe essere una buona novità!

03/12/08, 09:00  
Blogger Fra ha detto:

Continuate continuate...sto prendendo grande ispirazione soprattutto per quanto riguarda gli accostamenti con le spezie!
Un abbraccio
Fra

03/12/08, 09:02  
Blogger Gunther ha detto:

è una preparazione che mi trova daccordo meglio il passaverdure sul minipimer a costo di sembrare uomo delle caverne, e poi sublime sostituire formaggio con nocciole tritate e erbe

03/12/08, 09:37  
Blogger cannella ha detto:

Sento una pesante allusione su di me nell'ultima frase...vabbè, io prendo uan delle numerose barchette che navigano in queste minestre prelibate, e fuggo prima!!!!

03/12/08, 12:05  
Blogger Scribacchini ha detto:

E brava Marì che ci ha evitato una telefonata a "Chi l'ha visto" ;-)
Un enorme ipocalorico bacione. Kat

Grazie a tutti per le conferme e i suggerimenti.

Canny, passa pure domani. L'aigo boulido è previsto più avanti;-)

Smack. Kat

03/12/08, 13:38  
Blogger twostella il giardino dei ciliegi ha detto:

La granella di mandorle e nocciole mi mancava! Deve essere un vero tocco speciale. Proverei volentieri anche la crema di lenticchie con chiodi di garofano e peperoncino. E' sufficiente lessare le lenticchie in un brodo vegetale? Bacione

03/12/08, 23:52  
Blogger Scribacchini ha detto:

Ciao Stellina. Si, basta lessare le lenticchie con brodo vegetale e una piccola cipolla steccata di chiodi di garofano (senza esagerare sennò arrivano effluvi medicinali). Un bacio. Kat

04/12/08, 08:05  
Blogger cassandrina ha detto:

Vivo di parole e tu me le hai fatte perdere, mi hai conquistata al sol pensiero di tanta delizia e poesia....posso farmi adottare?!!

05/12/08, 00:01  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home