22 febbraio 2010

Crackers di farro

Prima la ricetta, questa volta metto le considerazioni "intolleranti" in coda ;-)

Per 4 porzioni :
- 150 grammi di farina bianca di farro
- mezzo cucchiaino di sale
- (1 bel cucchiaino di semi di papavero)
- (mezzo cucchiano di curry)
- 4 cucchiai di olio e.v.o
- acqua, circa 75 ml (meglio se gassata)

Mescolate con cura gli ingredienti secchi, aggiungete l'olio quindi l'acqua impastando prima con un cucchiaio poi a mano.
Lasciate riposare almeno 30 minuti.
Stendente in uno strato sottile e per quanto possibile uniforme.


Tagliate con la rotella da pasta o con un coltello.
Infornate 15 minuti a 180 gradi.
Lasciate raffreddare su una griglia da pasticceria.
Addentate, al posto del pane se come me dovete evitare frumento e lieviti.
Se gli altri commensali non ve li mangiano tutti, conservate in una scatola di latta.

Troverete un'altra gustosa formula da Stella di sale. Io ho rispolverato, adattandola, una ricetta di qualche primavera fa di Elle à table. Lì i crackers - di farro e farina T 80 - accompagnavano un formaggio fresco condito e venivano proposti come aperitivo.
Visto che al momento devo stare alla larga da frumento e lievitati, non posso usare la T 80 e nemmeno l'aceto della ricetta di Stella di sale.
In teoria non potrei neppure lasciar riposare l'impasto in quanto dopo 20 minuti che la farina è a contatto con l'acqua i lieviti naturali entrano in azione (da qui le regole ebraiche riguardo al pane azzimo che va infornato immediatamente) e dovrei evitare anche la lievitazione col bicarbonato. Ho trassato un po' usando l'acqua gassata (che contiene bicarbonati) e lasciando riposare l'impasto un ora piena.
Penso che vengano belli friabili anche senza queste "concessioni domenicali" ;-)
Scrunch! Kat

P.S.: se però volete cimentarvi nella produzione di "streghe" vere... ecco qua il nostro esperimento.

Etichette: , ,

21Commenti:

Blogger Gambetto ha detto:

"Scrunch" alternativo appetitoso!
Bella la ricetta e gli spunti da trarre ;)
Variare per esigenza in questo caso è solo aggirare certi ingredienti perchè gli ottimi risultati sono evidenti ;)
Buonissimo inizio settimana :)))

22/02/10, 09:11  
Blogger Cuochella ha detto:

ecco..ho giusto 300 gr di farina di farro di cui non so che farne..e volevo fare anche i crackers..grazie!

22/02/10, 10:57  
Blogger Cuoche dell'altro mondo ha detto:

Veramente, queste foto fanno scrunch! Belli.
Io questo weekend ho provato a fare la cha soba con due terzi di farina di grano saraceno e un terzo di farina 00. Non so dove ho sbagliato, ma è venuta fuori una ciofeca. Non hanno retto alla cottura. HO prima provato con l'Imperia - e come dicevi tu nel tuo post non va bene.
Credo che continuerò a comprare la soba che è meglio. E col grano saraceno ci farò dei maltagliati più grossi. Che è meglio :-)
Un bacione
Alex

22/02/10, 13:45  
Anonymous tepperella ha detto:

che bei crackers ciccioni da sgranocchiare!

22/02/10, 17:11  
Blogger Azabel ha detto:

Ma che belli, tutti gonfi!

22/02/10, 17:46  
Blogger CoCò ha detto:

Partecipate alla mia raccolta è stimolante per la fantasia
http://www.saleepepequantobasta.com/2010/02/il-gusto-in-un-cucchiaioper-festeggiare.htmlNon mancate!

22/02/10, 18:44  
Blogger il sapore del verde ha detto:

Passo di qui di tanto in tanto ed è sempre un piacere... complimenti... sembrano proprio fare "crunch"!! Che gusto...
Un saluto. Deborah

22/02/10, 19:18  
Blogger Sabrina Fattorini ha detto:

Ciao,
sono bellissimi questi crackers....
tutto il tuo blog è veramente bello!!!!!!!!!!!
Se ti va di vedere il mio:
http//architettandoincucina.blogspot.com
A presto,

22/02/10, 22:37  
Blogger La Gaia Celiaca ha detto:

troppo bellini questi crackers.

ieri ho provato (non da sola a dire il vero) dei crackers di farina di riso ma... lasciamo perdere che è meglio.

non tutti i crackers vengono col buco, no?

questi invece, malgrado le prescrizioni da quaresima, sembrano squisiti.

22/02/10, 22:57  
Anonymous Mrs. Bee ha detto:

bboni, bboni!!!!

23/02/10, 13:18  
Blogger francesca ha detto:

Copiati all'istante
francesca

23/02/10, 13:51  
Blogger annaferna ha detto:

ciao Kat...
passa da me ..c'è una sorpresa per te!!
bacibaci

23/02/10, 16:34  
Blogger Aiuolik ha detto:

Niente lievito? Sono da provare, l'aspetto è a dir poco invitante e mi vedo già lì che li mangio e non riesco a smettere :-)

23/02/10, 23:08  
Blogger manuela e silvia ha detto:

Belli, siziosi e diversi questi crekerini!
baci baci

23/02/10, 23:13  
Blogger enza ha detto:

kat ma sai che pensavo? che il farro alla fine è grano... e che fatti così mi piacciono ma mi piacciono assomigliano alle streghe emiliane (o forse solo bolognesi?)

24/02/10, 07:51  
Blogger Fra ha detto:

@enza e Kat...sono davvero uguali alle streghe che si comprano nei fornai di bologna, devo proprio provare a farle per vedere se anche al gusto sono come quelle che si trovano qui!
Un abbraccio
fra

24/02/10, 12:15  
Blogger Scribacchini ha detto:

Ciao a tutti! Grazie per aver sgranocchiato con me questi crackers intolleranti ;-)
Ho aggiornato il post mettendo in P.S. la ricetta delle streghe che abbiamo provato a suo tempo.
Sono in arrivo anche dei crackers di riso e ceci quindi glutenfree per chi deve o vuole stare alla larga dal frumento. Il tempo di rifarli e fotografarli perché la prima infornata è scomparsa in giornata ;-)
Smack. Kat

24/02/10, 12:51  
Blogger Paola dei gatti ha detto:

mi sembravano le chiacchiere che a valenza chiamiamo gasse perchè si fa una incisione nel nastro di pasta in cui si passa uno dei lembi e si dà la forma di un fiocco: semplice pasta all'uovo salata come quella degli agnolotti con l'aggiunta di un po' di grappa per lievitare e poi cosparsa di zucchero... so farle persino io!

24/02/10, 21:35  
Blogger Rosmarina ha detto:

Cercavo proprio una ricetta del genere - crackers cicciotti! E... senza lievito? Ottimo!
Scarico subito la ricetta, a presto ;)

26/02/10, 18:12  
Blogger Gata da Plar - Mony ha detto:

Ma questi crackers sono meravigliosi!!!
Li faccio anch'io! Assolutamente!!!

Bacioni!

25/03/10, 22:28  
Anonymous lilizen ha detto:

Coucou Kat !

comme je suis en convalescence j'ai le temps de reprendre le chemin de mes chers blogs...
Et voici une recette bien tentante dis-moi !
Ci-jointe la traduc'française google de cette recette, pour tes lecteurs dans la langue de Molière, nombreux crois-moi !
hi hi hi !
Et puis ça me servira à moi, et m'obligera à revenir chez toi, na !
bisous,
lili

Craquelins épeautre :
Avant la recette, cette fois j'ai mis des considérations "intolérants" dans la file d'attente ;-)

Pour 4 personnes:
- 150 grammes de farine d'épeautre
- Une demi-cuillère à café de sel
- (1 cuillère à café de graines de pavot grande)
- (Une demi-cuillère à café de curry)
- 4 e.v.o à soupe d'huile
- L'eau, environ 75 ml (de préférence gazeuse)

Mélanger les ingrédients secs à fond, ajouter l'huile, puis mélanger l'eau en premier avec une cuillère, puis à la main.
Laisser reposer au moins 30 minutes.
Stendente dans une mince et uniforme que possible.


Couper la roue de pâtes ou un couteau.
Cuire 15 minutes à 180 degrés.
Laisser le gâteau refroidir sur une grille.
Crush, au lieu de pain, si vous me voulez éviter le blé et la levure.
Si les autres convives ne vous mangez tous, conservés dans une boîte d'étain.

Formule pour trouver un autre chambres savoureuse Star. J'ai épousseté, l'adaptation d'une recette de quelque source rend Elle à table. Il craquelins - La farine d'épeautre T 80 - accompagner un fromage assaisonné et frais ont été offertes à l'apéritif.
Parce que quand je rester à l'écart du blé et du pain levé, je ne peux pas utiliser les 80 T et même du vinaigre chambres étoiles recette.
En théorie, je ne pouvais même pas laisser reposer la pâte 20 minutes car après que la farine est en contact avec de l'eau, les levures naturelles en action (d'où les règles concernant le pain sans levain juifs qui sont cuits immédiatement) et doit également éviter la hausse de bicarbonate. J'ai pris un peu "à l'aide d'eau gazeuse (qui contient du bicarbonate) et laisser reposer la pâte une heure.
Je pense qu'ils sont beaux friable même sans ces concessions dimanche ";-)
Scrunch! Kat

PS: Mais si vous voulez tenter votre chance dans la production de «sorcières» réelle ... Voici notre expérience.

09/04/10, 19:27  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home