30 giugno 2008

Pic-nic di matrimonio




Crema fredda di zucchine ed avocado con Biscotti croccanti al parmigiano e semi di zucca.

------------------------------------------

Magret affumicato con pesche, fichi e insalata (lollo rossa) all'aceto di mirtilli.

------------------------------------------

Formaggi di capra con pane del sabato

------------------------------------------


Gelato alla pesca con pesche tabacchiera allo sciroppo di Moscato e sablés ai pistacchi.

Kat e Remy

P.S. I piatti preparati al momento non sono stati fotografati perché il fotografo era impegnato in cucina (ma forse stava solo mangiando :-)

Etichette: ,

COMMENTI (17)

invia a un amico links to this post

29 giugno 2008

E' fatta!


Grazie a tutti, ricambiamo baci e abbracci e, un filino commossi, andiamo a far sberluccicare gli anelli al sole (passeggiatina da innamorati :-)
Kat e Remy

Etichette:

COMMENTI (19)

invia a un amico links to this post

28 giugno 2008

Alla fine, il giorno fatidico è arrivato...


E dire che ci divertiva davvero tanto vivere nel peccato ;-)

Kat e Remy

Etichette:

COMMENTI (20)

invia a un amico links to this post

23 giugno 2008

La testa tra le nuvole





E no, non abbiamo fatto la fujtina in attesa del matrimonio, l'unica ragione della nostra latitanza sta ne titolo di questo post.
Kat e Remy

P.S. Patt invece lavora troppo (ma non per scelta)

Etichette:

COMMENTI (11)

invia a un amico links to this post

18 giugno 2008

You and me ovvero Meme dei rituali di coppia

Che stiamo per sposarci non è certo un segreto. A dir vero è l'unico argomento che, al momento, ci tocchi davvero, a tal punto che, perdono perdono, rilanceremo i vari meme premiosi solo dopo il viaggio di nozze. E facciamo di peggio, vi proponiamo noi un piccolo meme amoroso.
Vi va di raccontarci i vostri rituali di coppia ? Magari vi accorgerete di averli persi per strada e rimarrete sorpresi di quanto valga la pena spolverarli , anzi, risfoderarli ;-)

Il nostro piccolo segreto è... stagionale...
Da quando ci conosciamo non abbiamo più mangiato un'albicocca intera. La nostra storia è iniziata a metà giugno (26 anni fa) e mentre facevamo cip cip sul ramo, aprivamo in due ogni albicocca e ce le dividevamo amorevolmente, mature o meno mature che fossero. E' diventato il nostro modo di celebrare il nostro incontro.
E ora siamo tutt'orecchie...
Kat e Remy

ps: Chi non ha un blog può raccontarsi qui nei commenti, mentre invitiamo chi blogga a segnalarci la pubblicazione del post così magari ci riesce di fare una raccolta da far invidia alla Posta del Cuore...

Etichette:

COMMENTI (19)

invia a un amico links to this post

17 giugno 2008

Oro


Nathalie ci presenta il trovatello che strillava "voglio la mamma" sotto casa sua.
L'ha battezzato Oro Nocciolino dell'Eremo.

Etichette:

COMMENTI (19)

invia a un amico links to this post

16 giugno 2008

Faivocloc

Ovvero, erano le 17.10 e per lui era ora di cena. Noi stavamo per imboccare l'autostrada (del rientro) e ci siamo fermati a fotografarlo. Ormai è uno spettacolo così raro... ! Se cliccate sulla foto per ingrandirla vedrete persino quanto si stesse sbrodolando ;-)
Madre e figlio sono dei Charolais.
Kat e Remy

Etichette:

COMMENTI (18)

invia a un amico links to this post

13 giugno 2008

Erano mesi che...

...non si vedeva più il cielo,

ne la luna

ne le montagne così nitide.

Però non è detto che sia finita.

In ogni caso, buon fine settimana.
Kat e Remy

Etichette:

COMMENTI (4)

invia a un amico links to this post

12 giugno 2008

Ma dov'è finito il tempo?

Non sapremmo dire perché, forse per via della pioggia che fa crescere rigogliosa l'erba nell'orto e ci intristisce, forse per l'influenza che ha tolto a Remy sette giorni di energia, forse per altri impegni (più o meno connessi con una cosa di nome matrimonio :-) ma non riusciamo più a trovare il tempo per cucinare.
Non siamo certo ridotti a salti della padella o precotti vari ma cucinare cose nuove e stimolanti da raccontarvi, quello, al momento, scarseggia.
Un po' rattristati abbiamo però fatto una considerazione che ci consola e, secondo noi, dà un senso a questo ed altri blog di cucina.
Bloggare ci ha stimolato parecchio, ci ha fatto crescere come scribacchini, come fotografi (seeeee) ma anche come cucinatori. Anche se siamo sempre di corsa, anche se arriviamo a casa a delle ore improponibili, non ci accontentiamo più di un precucinato e, anche se è solo petto di pollo, è di una qualità decisamente superiore a quella che finiva nel nostro piatto due anni fa. Anzi, a volte quello che oggi consideriamo un piatto alla veloce che non val la pena di pubblicare - perché è solo una variante di qualcosa di già pubblicato - tre o quattro anni fa era un piatto della festa.
Essi, bloggare ci ha fatto proprio bene.
Ah, quello nella foto è la rivisitazione del tradizionale pane della festa con fichi, castagne e noci.
(Annina, vedi di arrivare presto...! ;-)
Non lo abbiamo fatto noi, lo abbiamo comprato dal signor Chappoz al mercato "campagna amica" che si tiene tutte le seconde domeniche del mese sotto i portici del municipio di Aosta.
Si, per rifornirci di cose buone, il tempo lo abbiamo trovato.
Lo troviamo quasi sempre ;-)
Kat e Remy

Etichette:

COMMENTI (9)

invia a un amico links to this post

10 giugno 2008

Due tipette un po' estrose

Mentre noi si diserbava allegramente, la mamma di Remy ha raccolto le fragole.
Le altre erano comunissime fragole, neppure molto saporite, porelle, con tutta l'acqua che han preso! E a proposito di acqua, se non ve l'ha insegnato la mamma ve lo diciamo noi : come le ciliegie, le fragole vanno lavate con tanto di picciolo sennò si imbevono d'acqua perdendo gran parte del sapore.
Venisse un po' di sole a farne fragole profumate, ci starebbe bene un gelato ;-)
Oppure la marmellata di Cat . :-O si si !!!
Kat e Remy

Etichette: , ,

COMMENTI (7)

invia a un amico links to this post

09 giugno 2008

Pastaquiz - la soluzione


Allora, avete indovinato tutti? Bravi! E allora .... pronti? Via!

Armiamoci di una bella padellona saltapasta, poniamola al fuoco e cominciamo con una mezza cipolla bianca soffritta nell’olio d’oliva, fatta raggiungere da un po’ di salsiccia calabra dolce (così recita l’etichetta) cubettata piccina. (Io avrei optato per una salsiccia Napoli piccante, ma ero in minoranza).
Ora sminuzziamo un tot di olive nere tostate (ci sarebbe stato bene anche un pugnetto di capperi, ma ero sempre in minoranza, uffi), tritiamo un ciuffetto di rucola, cubettiamo un paio di pomodori secchi dissalati e ficchiamo tutto in padella. Una rapida rimestata, poi bagniamo con un mestolo di acqua bollente e facciamo andare a fuoco dolce per il tempo necessario a cuocere la pasta moooolto al dente. Scoliamo i malloreddus e portiamoli a cottura risottandoli con la loro stessa acqua (o con altra bollente, dipende dalla vostra sicurezza in fatto di sale). Proprio all’ultimo, uniamo una mozzarella di bufala sminuzzata, facciamola appena ammorbidire e serviamo, magari con una spolverata leggera di peperoncino.

Ve gusta?

Patt

Etichette: , , ,

COMMENTI (4)

invia a un amico links to this post

Cucù! (Pastaquiz)


Eccomi qua! Avete sentito la mia mancanza, vero? (Seeeeeee ...... ;-)
Sono tornata, ma solo perché sono connessa: la cucina, al momento, la frequento assai poco.
Però c'è stato un giorno in cui sono riuscita ad arrivare a casa in tempo per far bollire l'acqua e cuocere la pasta (invece di far saltellare in padella i soliti 4) e mi sono prodotta in questa roba qua. Che poi ho perfino fotografato (lo so, lo so, è mossa, ma la fretta ...).
E la ricetta? Eh, bona la domanda! A saperlo dove l'ho scritta!
Mentre io ravàno nel pc alla ricerca della ricettuzza perduta, voi provate a fare la lista degli ingredienti. Dai, ormai mi conoscete, son sempre quelli! ;)

Patt

Etichette: , , ,

COMMENTI (9)

invia a un amico links to this post

06 giugno 2008

Ci siamo... quasi

Si, di solito scriviamo così quando una lievitazione richiede altra sperimentazione, oppure quando manca qualcosa in un condimento, cose così, da cuochetti che cercano il pelo nell'uovo.
Questa volta abbiamo il piacere di annunciare ad "amici, parenti e simpatizzanti" che... è finalmente arrivato il nulla-osta dal Consolato. In riassunto, fra qualche settimana (il tempo per le pubblicazioni) ci sposiamo.


Che torta suggerite ?
Renzo e Lucia , pardon, Kat e Remy

ps: la ricetta della romantiche tortine ? Qua !

Etichette:

COMMENTI (39)

invia a un amico links to this post

05 giugno 2008

Una cenetta... autunnale

Ieri sera in casa faceva proprio freschetto.
Remy è tornato con una ciotolona di "gambe setze " ovvero gambe secche ovvero chiodini raccolti da mammà mentre io avevo comprato la fregula e buttato l'occhio a qualche ricetta in rete.
Alla fine ha vinto quella di Cat (descritta appenna sotto il fiore di zefiro). Mancavano lenticchie e pomodori secchi ma è venuta buonissima lo stesso.
Quando verrà la bella stagione sarò ben felice di provare la versione ai frutti di mare di Gennarino. Ora come ora questo crossover sardomontano di fregula, patate e chiodini rispondeva perfettamente alle condizioni ambientali.
Kat

Etichette: , ,

COMMENTI (11)

invia a un amico links to this post

03 giugno 2008

Segale, pecora e boraggine

L'apertura di questo blog ha fatto nascere, a suo tempo, piccole nuove tradizioni nelle case degli Scribacchini. Gli ScribAostani, ad esempio, giocano ad inventarsi una pasta ripiena ad ogni compleanno. Al momento i panzerotti del compleanno di Remy restano insuperati nella nostra hit parade del gusto.
Per l'occasione (questa volta tocca a Kat che oggi di anni ne compie 55), l'orto, bontà sua, tra un rovescio e l'altro, ha fornito una borsata di boraggine. La ricotta di pecora l'avevamo in frigo e, a quanto pare, la farina di segale bianca non vedeva l'ora di tornare in pista.
Fatto sta che i nostri primi agnolotti "quasi col plin" sono venuti proprio buoni. (Per aver gustato quelli veri, col ripieno di tre arrosti ecc ecc.,così saporiti da potersi mangiare senza condimento, sappiamo bene che questi sono tutt'altra misera cosa, ma ci andava di pizzicarli lo stesso, ecco! ;-)


Remy ha impastato
- un etto di farina di segale bianca
- un etto di farina 00
- 2 uova
- un cucchiaio d'olio d'oliva
che ha poi lasciato riposare un oretta in frigo.

Kat ha fatto insaporire in padella , con altrettanta ricotta di pecora una bella tazza di boraggine lessata, strizzata e mixata, con olio evo, uno spicchio d'aglio e tanta noce moscata . Anziché salare ha aggiunto pecorino grattugiato. Siccome la ricotta era un pò grumosa ha mixato nuovamente e quando la miscela si è raffreddata un po' ha aggiunto un uovo sbattuto.


L'impasto di segale bianca non è difficile da stendere, anche a velo. Contrariamente alla farina integrale di segale, una volta cotto non è scivoloso. Vedi alla voce Schlutzer e già che ti trovi passa a salutare l'Archiniere.

E per condirli ? Avevamo fatto, giorni prima, un tentativo poco convincente con olio di noci. Ottimo il sapore ma è così fluido che per condire a sufficienza ne serviva una quantità esagerata. Pensa che ti ripensa, ci siamo ricordati la vellutata molto liquida (il classico roux della béchamel allungato con tanto brodo vegetale) che usa un cuoco a noi caro per condire la pasta da gratinare. Fuori dal fuoco lo abbiamo insaporito con due cucchiai di olio di noci quindi versato sugli agnolotti. Era la soluzione giusta, pasta ben condita e sapore dell'olio di noci bello presente.
Li rifaremo. In fondo, raccogliere la boraggine con l'ombrello ha una sua poesia ;-)

Etichette:

COMMENTI (15)

invia a un amico links to this post